F1 | GP Ungheria – Anteprima Mercedes, Wolff: “Hungaroring una pista che si adatta di più ai nostri rivali”

Mercedes arriva al GP di Ungheria dopo la vittoria e le polemiche di Silverstone. Per Toto Wolff il team di Brackley non è il favorito per questo GP.

Mercedes AMG F1 - Lewis Hamilton
Foto: Mercedes-AMG Petronas Motorsport

Il GP di Ungheria è il l’ultimo prima della pausa estiva e Mercedes vuole arrivare alla sosta con il piede giusto. Le polemiche del GP di Silverstone non si sono ancora placate e il ricorso chiesto dalla Red Bull non ha sicuramente facilitato le cose. Toto Wolff è quindi tornato ancora una volta sull’episodio sottolineano come la cosa più importante sia la salute di Verstappen. L’olandese infatti ha subito un impatto di 51G, uscendone fortunatamente illeso. Queste le parole di Wolff:

“Ognuno ha la propria opinione sugli eventi di Silverstone, ed è stato un incidente molto polarizzante. Tuttavia, la cosa più importante è che Max stia bene. Non è mai bello vedere un’auto che impatta, in particolare a velocità così elevate e in una curva come quella, quindi siamo contenti che sia uscito dall’incidente illeso. L’ultimo weekend di gara è stato molto divertente per i fan e abbiamo avuto molti fan sugli spalti, cosa che non accadeva da tempo. Potevamo sentire la loro energia. Questo ha reso il fine settimana incredibilmente speciale, e ovviamente hanno avuto la possibilità di assistere a una gara molto drammatica, come tutti gli altri a casa.”

Nello scorso GP inoltre Mercedes e Hamilton sono tornati alla vittoria e hanno accorciato le distanze in entrambe le classifiche mondiali. Per il manager austriaco queste prestazioni sono state anche frutto degli aggiornamenti portati sulla W12:

Per noi è stato un weekend incoraggiante con il ritmo della macchina, i piccoli aggiornamenti che abbiamo introdotto hanno funzionato bene e abbiamo segnato alcuni punti importanti, quindi stiamo cercando di mantenere questo slancio. Lewis era in forma incredibile a Silverstone con una brillante gara di recupero davanti al suo pubblico di casa dopo la penalità. È stato anche un fine settimana forte per Valtteri, con grande lavoro di squadra e buon ritmo ha chiuso il margine in entrambi i campionati. Sappiamo quanto siano sottili i margini in questa stagione e come il vantaggio sta oscillando da una squadra all’altra ad ogni gara. Noi e la Red Bull sembravamo molto simili a Silverstone e la Ferrari era molto veloce, e ora la battaglia si sposta sul prossimo round e su una pista molto diversa.


Leggi anche: F1 | GP Ungheria- Le previsioni meteo a Budapest: tra alte temperature e temporali


Per quanto riguarda invece questo Gran Premio il team principal della Mercedes vede come favorita la Red Bull. La natura della pista è più adatta ad una macchina veloce nello stretto e capace di generare carico, caratteristiche proprie della RB16B più che della W12. Nonostante questo, negli anni, la Mercedes ha comunque dimostrato di potersela giocare e difficilmente darà vita facile al team di Milton Keynes. L’obiettivo è infatti quello di arrivare alla pausa nel miglior modo possibile per analizzare la stagione e capire in che modo affrontare la parte finale.

L’Hungaroring è un circuito ad alto carico, stretto e tortuoso. Quasi come una versione grande di una pista di go-kart. L’Ungheria sarà quindi una bestia diversa rispetto all’ultima gara, ed è una pista che probabilmente si adatta di più ai nostri rivali, ma daremo tutto quello che abbiamo. È stata una lunga e intensa prima metà della stagione e siamo quasi alla pausa estiva. Vogliamo assicurarci di andare verso la chiusura con il piede giusto, prima di avere la possibilità di ricaricarci, fare un bilancio di tutto quello che è successo finora e poi tornare a combattere nella seconda metà della stagione.”

Seguici anche sui social: TelegramInstagramFacebookTwitter

mm

Giada Di Somma

Appassionata di motori da sempre. Studio comunicazione a Roma e spero di poter rendere la mia passione un lavoro.