F1 | GP Ungheria – Hamilton arriva terzo dopo una strepitosa rimonta: “Poteva anche andare meglio!”

Hamilton fa la voce grossa al GP d’Ungheria e recupera fino alla terza posizione dopo un clamoroso errore da parte della Mercedes. Ora è in testa alla classifica del mondiale.

hamilton gp ungheria

Il GP d’Ungheria di Hamilton sembrava essere destinato alla rovina dopo il clamoroso errore commesso da Mercedes. Lewis è stato l’unico pilota a rimanere in pista per la ripartenza dopo la bandiera rossa, regalandoci un’immagine che farà la storia della F1. Tutta la griglia si era fiondata in pit lane per passare dalle gomme intermedie a quelle d’asciutto, mentre il team anglo-tedesco ha creduto nella pioggia. Per l’inglese si è rivelata una condanna, che dopo il pit stop per le gomme medie lo ha relegato in ultima posizione.

Inutili i tentativi di superare quelli davanti, quindi la squadra ha azzardato alle dure. I tempi sono diventati incredibili, con un sorpasso dopo l’altro. L’ottima strategia ha consentito all’inglese di poter effettuare un ulteriore pit con le medie, ed è stato Hammer time! La difesa all’ultimo sangue di Alonso non è bastata, solo qualche giro in più e forse Hamilton poteva anche ambire alla vittoria del GP d’Ungheria. Il pluricampione del  mondo dovrà accontentarsi del gradino più basso del podio, dietro a Ocon e Vettel.


Leggi anche:

Risultati GP Ungheria


Le parole di Hamilton

Innanzitutto voglio congratularmi con il team Alpine e con il leader Esteban, una stella che brilla da tanto tempo e che da anni voleva e meritava questa vittoria. Bellissimo aver ottenuto questo bel risultato ma ne devo ottenere ancora tanti. Il pubblico oggi è stato fantastico. Oggi è stata decisamente una gara dura e ci rendiamo sempre la vita difficile. Pensare che sono rimasto da solo in griglia per poi rimontare…ho finito tutta la benzina nel serbatoio! Sono contento del risultato che ho ottenuto e di essere in testa al campionato, ma poteva anche andare meglio!“.

Hamilton spiega anche il clamoroso errore di Mercedes nel valutare il meteo che sopraggiungeva al GP d’Ungheria: “Io e il team abbiamo parlato molto durante il giro di posizionamento. La pista si stava asciugando ma dicevano che ci sarebbe stata pioggia anche in seguito, ma forse possedevamo dati diversi dagli altri team. Sono le corse.”

Seguici anche sui social: TelegramInstagramFacebookTwitter

 

Maira Osto

Autrice presso F1inGenerale, mi occupo di Formula 1. Tifosissima di Sebastian Vettel e alfista dalla nascita, possiedo una pagina instagram proprio sulla F1. Seguitemi tutti su @singing.of.engines !