F1 | GP Ungheria, le libere in Toro Rosso: “Le modifiche apportate funzionano”

“Il team italiano della Toro Rosso arriva in Ungheria dopo lo storico podio conquistato al Gran Premio di Germania. Il maltempo della seconda sessione di libere non ha impedito al team di raccogliere dati utili per continuare a progredire.

Foto: Scuderia Toro Rosso

Uno dei piloti più osservati in Ungheria è Daniil Kyvat, reduce dallo storico podio con la Toro Rosso in Germania. Nella prima sessione di prove libere all’Hungaroring, il russo ha collezionato ben 33 giri. Il suo miglior tempo di 1’19’’982’’ gli è valso il 13° posto.
La seconda sessione di prove è stata invece caratterizzata dalla pioggia. Kyvat si è posizionato al 10° posto, con il crono di 1’18’’957’’’. Queste le parole del pilota della Toro Rosso dopo la giornata di venerdì:

“Oggi è stata una giornata difficile. Ho preferito non forzare durante la seconda sessione di libere, perché non valeva la pena rischiare: piovigginava sempre e i cordoli bagnati potevano facilmente trasformarsi in una trappola. Questo non vuol dire che è stata una sessione inutile, perché ogni singolo giro è importante. Gli ingegneri avranno un bel po’ di dati da analizzare stasera, speriamo ci aiutino a migliorare domani. Nel complesso, abbiamo fatto un buon lavoro nella comprensione delle gomme e dell’assetto, cosa funziona e cosa no, provando solo a portare la macchina in una finestra migliore. Domani proveremo a mettere tutto insieme”.

Un pomeriggio difficile per Albon

Il giovane thailandese Alexander Albon è stato leggermente più lento del proprio compagno di squadra. Al mattino Albon ha fatto registrare il proprio miglior tempo in 1’19’’223’’’, valevole per la quattordicesima posizione assoluta. Al pomeriggio invece Albon ha completato soltanto due giri e non ha ottenuto nessun rilievo cronometrico, complice anche l’uscita di pista alla curva 14.

“Durante la prima sessione abbiamo faticato un po’ con la vettura, ma sapevamo dove migliorare”, ha commentato Albon. “Prima di iniziare le Libere 2, abbiamo apportato delle modifiche constatando immediatamente, in appena due giri, che erano positive. Sfortunatamente, ho fatto un errore all’ultima curva, dove ho pizzicato l’erba. Onestamente, è stato un errore sciocco, un errore di valutazione. Certamente non ci voleva, ma per certi versi meglio che sia successo oggi piuttosto che nelle Libere 3. Vedremo da dove ripartiremo domani”.

Ti piacerebbe scrivere news o approfondimenti sulla F1, MotoGP o qualsiasi altra categoria motoristica?
F1inGenerale è alla ricerca di nuovi editori.Clicca qui per info
Prove libere F1 Ungheria 2019 con Alex Albon Scuderia Toro Rosso

Il commento tecnico Toro Rosso Ungheria

Infine ha esposto un parere tecnico sul venerdì della Toro Rosso anche Jonathan Eddolls, capo degli ingegneri di pista.

“Il grande risultato per il team e il passo della vettura nel GP di Germania hanno rappresentato un’opportunità per imparare qualcosa in più sulle prestazioni della STR14 in condizioni più fredde. L’Ungheria – un tracciato generalmente caldo e con la presenza della mescola C4 – potrebbe non esaltare le caratteristiche del nostro pacchetto, ma il team si è concentrato molto sull’analisi dei dati dopo la Germania e siamo arrivati a questa gara con un fitto programma di test da effettuare con entrambe le vetture per venerdì.”

“Le principali aree che abbiamo analizzato sono state pneumatici, aerodinamica e meccanica, cercando di ottimizzare il pacchetto per questa pista calda. All’inizio della prima sessione, nessuna delle due vetture godeva di un buon bilanciamento ma, nonostante ciò, siamo riusciti a completare i nostri programmi, migliorando l’equilibrio di entrambe le monoposto durante la fase finale. Abbiamo selezionato le voci migliori emerse dall’analisi dei dati dopo le PL1 e le abbiamo applicate alla vettura per la seconda sessione. Tuttavia, le condizioni meteo durante le PL2 non erano ideali per un programma standard. Considerando l’atteso arriva della pioggia, abbiamo deciso di usare la Option per un run corto e lasciare i long run solo se e quando la pista si fosse asciugata.”

a

“Le modifiche apportate all’auto hanno funzionato e Alex stava chiudendo un giro molto competitivo quando, sfortunatamente, ha toccato l’erba all’esterno della curva 14 e ha perso la vettura: la buona notizia è che Alex sta bene. Daniil ha completato il suo primo run con poco carburante e la competitività era migliorata, anche se c’era ancora margine di miglioramento sul bilanciamento. Domani il tempo sembra essere variabile, ma oggi abbiamo raccolto molti dati da analizzare durante la notte e preparare al meglio la vettura per il resto del weekend. Dato che entrambe le sessioni sono state dichiarate bagnate, domani avremo a disposizione una gomma asciutta extra da usare nel corso delle PL3, che si preannuncia una sessione movimentata, perché cercheremo di recuperare i run persi oggi sull’asciutto”.

Seguici anche su Telegram

F1 | GP Ungheria 2019 – Prove Libere 2. Le Red Bull davanti a tutti sotto la pioggia

Condividi

Nato e cresciuto a Torino, studio ingegneria dell'Autoveicolo nel Politecnico della mia città. Ho una grande passione per il motorsport in tutte le sue forme che mi piace trasmettere negli articoli. Ho lavorato nella Squadra Corse della mia università con la speranza un giorno di entrare in Formula 1.

Disqus Comments Loading...

Articoli Recenti

F1 | Liberty Media nella bufera: l’audience globale è davvero aumentato?

Liberty Media ha recentemente diffuso un comunicato sulla crescita dell'audience della F1 nella passata gestione. I toni della release sono…

32 minuti fa

Motociclismo: Biaggi vs Rossi: dove ci siamo fermati?

Biaggi vs Rossi, per anni è stata la sfida che di più ha appassionato l'Italia del motociclismo. Una rivalità che…

12 ore fa

Superbike | Il maltempo compromette la prima giornata dei test

La prima giornata sul circuito spagnolo di Jerèz sono stati all'insegna del freddo, delle cadute e del maltempo. La prima…

15 ore fa

Viaggio alla scoperta dei telai di Formula 1 [Seconda parte]

Continua il viaggio alla scoperta della realizzazione dei telai di Formula 1 e delle auto da competizione in fibra di…

19 ore fa

F1 | I team aiutano l’Australia, devastata dalle fiamme. In asta anche il casco di Schumacher e il volante Ferrari

La Formula 1 vuole aiutare l'Australia, devastata dagli incendi, e mette all'asta gli oggetti utilizzati dai piloti del presente e…

20 ore fa

F1 | Formula 1: Drive to Survive 2 in arrivo su Netflix a febbraio

Netflix France ha annunciato le novità di febbraio, tra cui emerge la data della tanto attesa seconda stagione di Formula…

21 ore fa

Questo sito si serve dei cookie di per l'erogazione dei servizi, la personalizzazione degli annunci e l'analisi del traffico.