F1 | GP Ungheria – Per Ferrari i team che hanno causato gli incidenti dovrebbero pagare la riparazione alle monoposto colpite

Ferrari crede che la F1 dovrebbe considerare che i team paghino per la riparazione di altre vetture. Ciò se il loro pilota è ritenuto colpevole di aver causato un incidente.Ferrari team riparazione

Ferrari crede che la F1 dovrebbe considerare che i team paghino per la riparazione di altre vetture. Ciò se il loro pilota è ritenuto colpevole di aver causato un incidente.
Con Leclerc che è stato eliminato da Stroll alla prima curva del GP d’Ungheria, Binotto ha un osservazione. Secondo lui la situazione doveva essere esaminata attentamente. Mentre non crede che il budget cap per le riparazioni da incidenti sia la strada giusta da seguire, pensa che i team con piloti colpevoli in incidenti dovrebbero pagare danno.

Penso che dovremmo discuterne nel prossimo futuro con gli altri team principal, FIA e F1″, ha detto Binotto. “Ovviamente se non sei colpevole, avere un tale danno nel budget cap è qualcosa che è ancora più grave. Dobbiamo aggiungere esenzioni? Non sono sicuro che sia la soluzione. Penso che possa essere molto difficile essere sorvegliati.”


Leggi anche

F1 | GP Ungheria 2021 – Velocità massime Gara: Ocon trionfa in F1


Il GP pazzo di ieri

I commenti di Binotto arrivano sulla scia delle polemiche RedBull. Dovranno affrontare costose riparazioni a causa degli incidenti di Verstappen e Perez. Solo due settimane dopo il conto da $ 1,8 milioni del GP di Silverstone, ha subito un altro colpo all’Hungaroring. Un Valtteri Bottas fuori controllo ha innescato un primo tamponamento in curva 1 che ha lasciato gravi danni al duo Red Bull Verstappen e Sergio Perez. Mentre Verstappen è stato in grado di continuare e alla fine è finito in zona punti, Perez si è fermato poco dopo e la squadra teme che il suo motore sia un write-off. Il capo del team Red Bull Christian Horner pensa che sia ingiusto che la sua squadra ora affronti un altro grosso problema di budget.

Horner è d’accordo

Horner vuole che la FIA esamini la questione e cerchi di trovare un modo per le squadre di non essere penalizzate finanziariamente quando gli incidenti non sono colpa loro. “È brutale“, ha detto Horner. “Penso che riaffermi che quando hai un incidente che non è colpa tua, stiamo pagando un prezzo significativo per questo ed è qualcosa per cui non è colpa tua. È qualcosa che penso debba essere esaminato in modo più dettagliato dalla FIA”.

Seguici anche sui social: TelegramInstagramFacebookTwitter

 

 

Alessia Malacalza

Classe 2000, aspiro a lavorare nel mondo dello sport. Studio Comunicazione d'impresa e relazioni pubbliche a Milano.