F1 | GP Ungheria – Prove libere della Williams, Latifi: “La mattina abbiamo avuto un buon ritmo, peccato per la pioggia nelle FP2”

Prove libere 1 soddisfacenti per la Williams che ne ha approfittato per testare vari tipi di set-up e migliorare la prestazione in pista. Tutt’altra storia nelle FP2 a causa della forte pioggia che ha diminuito aderenza e visibilità.

Prove libere Williams
Williams ai test di Barcellona – Davide Galli per F1inGenerale

Aspettavamo questo weekend per poter testare la macchina su un circuito diverso, ma la pioggia ha reso tutto più difficile” ha esordito così Dave Robson, responsabile delle prestazioni in Williams riguardo le prove libere di oggi.

Anche oggi, infatti, come la scorsa settimana la pioggia è stata una costante arrivando ad allagare la pista. Una situazione sicuramente disagevole ma che non ha impedito al team inglese di comprendere come e dove migliorare. Robson ha infatti affermato che: “Nonostante le condizioni meteorologiche siamo riusciti a portare a termine ciò che ci eravamo prefissati. Ovviamente ci ragioneremo su e credo che lavoreremo sul set-up delle monoposto”

“Oggi abbiamo preferito risparmiare e proteggere le vetture anche perché la pioggia era veramente forte. Nelle FP2, soprattutto, le condizioni erano veramente pessime e, con una visibilità così ridotta e così poca aderenza, è difficile correre” ha spiegato Robson.

“Spero che domani il tempo sia meglio di oggi, in caso contrario comunque non sono troppo preoccupato. La scorsa settimana, infatti, nonostante la pioggia il nostro ritmo non era niente male, quindi sono sicuro che daremo del nostro meglio anche questa settimana”

La parola è poi passata ai due alfieri del team inglese. Giovanissimi entrambi e appena riconfermati anche per la stagione 2021 Russell e Latifi hanno concluso le FP2 rispettivamente diciottesimo e diciassettesimo.

Nicholas Latifi

Stamattina siamo andati abbastanza bene. All’inizio siamo riusciti ad ottenere un buon ritmo senza troppi problemi e velocemente. Successivamente abbiamo testato vari tipi di set-up per vedere quello che si adattava meglio. Diciamo che tutto sommato abbiamo fatto un bel lavoro fino alle prove del pomeriggio. Nelle FP2 invece abbiamo fatto solo qualche installation lap per controllare le monoposto

George Russell

Durante le FP1 non ci sono stati problemi e ci siamo focalizzati sui vari set-up che volevamo provare. Il nostro obbiettivo principale ovviamente è tentare di ottenere il massimo dalla macchina ed essere competitivi. Proprio per questo abbiamo provato vari set-up ma nessuno ci ha reso più competitivi di come eravamo quindi vuol dire che le monoposto andavano già bene. Domani se le condizioni atmosferiche saranno le stesse di oggi sicuramente sarà dura ma siamo pronti a dare il meglio di noi”


Seguici su Instagram e Facebook

F1 | GP Ungheria, Pierre Gasly in esclusiva: “Ferrari tornerà competitiva”