F1 | GP Ungheria – Prove Libere Red Bull, Verstappen: “Ci manca qualcosa, peccato per la pioggia”

Il venerdì in casa Red Bull non è stato dei migliori: nelle prove libere 1 la macchina non ha risposto come ci si aspettasse e, a causa della pioggia, i due piloti della scuderia di Milton Keynes non hanno potuto testare nulla nelle prove libere 2. 

Prove Libere Red Bull
Credits: Aston Martin Red Bull Racing

Sia Max Verstappen che Alexander Albon hanno descritto quanto fatto in pista. Le due Red Bull sono apparse non al meglio durante le prove libere. La pioggia ha inoltre condizionato il lavoro di messa a punto delle monoposto. Proprio Max Verstappen ha messo in luce le difficoltà riscontrate:

«Le PL1 non sono state ciò che avremmo voluto, dobbiamo analizzare e capire come poter migliorare. È un peccato che questo pomeriggio abbia piovuto durante le PL2 perchè avevamo già alcune cose da cambiare e avremmo potuto effettuare delle prove comparative. Fortunatamente abbiamo comunque la notte per studiare ed analizzare i dati e sicuramente faremo dei cambiamenti cercando così di migliorare il bilanciamento per domani. Ci sono delle aree in cui la nostra macchina è forte, ma dobbiamo ancora lavorare per raggiungere il livello Mercedes. Il tempo sembra incerto e potrebbe essere tale anche nei prossimi giorni, non sappiamo quanta pioggia arriverà, ma la situazione è la stessa per tutti. È stato il primo giorno qui in Ungheria, non abbiamo girato molto in pista e pertanto è difficile prevedere come potrà essere il resto del weekend».

Prove Libere Red Bull
Credits: Aston Martin Red Bull Racing

Anche Albon concorda di fatto con quanto affermato da Max, recitando un copione simile nelle dichiarazioni post prove libere:

«Il tempo non è stato d’aiuto, anche perchè stavamo cercando di capire la macchina in un nuovo tracciato dopo due settimane al Red Bull Ring. Le  PL1 non sono state ideali e poi con la pioggia non abbiamo di fatto potuto provare nulla nelle PL2. Studieremo i dati raccolti stamattina e vedremo cosa potremo fare per domani. Penso che la macchina sia talvolta poco prevedibile e che abbia qualche comportamento anomalo, non tanto in qualche curva o settore, ma proprio nei microsettori, c’è qualcosa che manca.  Abbiamo fatto dei miglioramenti, ma non hanno esattamente risposto come ci saremmo aspettati. Il meteo sembra variabile per il weekend, ma preferirei che fosse sereno e asciutto così da poter apprendere dalla macchina informazioni e poter progredire e migliorare».

La Red Bull deve dunque migliorare dopo un venerdì opaco, giornata nella quale Mercedes ha invece dimostrato una supremazia disarmante.

Seguici su Instagram: /F1ingenerale

F1 | GP Ungheria, Il venerdì della Ferrari, Vettel: “Siamo più competitivi qui”

Leonardo Trillini

Studente di Scienze della Comunicazione (Comunicazione d'impresa) presso l'università di Macerata e grande appassionato di F1 sin da bambino.