F1 | GP Ungheria, Ricciardo: “Soddisfatto, oggi ho massimizzato”

Malgrado la sfortuna degli ultimi Gran Premi e una partenza non ottimale nella gara di oggi, Daniel Ricciardo è stato autore di una grande rimonta sulla sua Red Bull, issandosi in quarta posizione alla fine del GP.

L’australiano ha avuto una partenza difficile: scattava dalla dodicesima casella e nelle prime curve dopo lo spegnimento dei semafori ha avuto contatti con diversi piloti di metà griglia, scivolando così in sedicesima posizione. “La partenza è stata abbastanza caotica”,;commenta Ricciardo, “ho preso un colpo all’anteriore sinistra che ha causato delle vibrazioni, facendomi perdere qualche posizione. Poi Ocon è andato larghissimo alla curva 6,;ha tagliato la chicane e per un paio di giri mi è rimasto davanti, ed è stato abbastanza frustrante perché ho perso molto terreno”.


Nonostante il tracciato ungherese non sia il migliore per effettuare sorpassi,;l’alfiere della Red Bull ha fatto un ottimo lavoro durante tutta la gara: “dopo il caos iniziale,;con il passo gara che avevamo siamo riusciti a recuperare e a fare dei bei sorpassi. Mi sono divertito”, spiega Ricciardo. Poi, dopo il contatto avvenuto tra Bottas e Vettel, quando le posizioni sembravano essere ormai consolidate, il botto: la vettura numero 77 del finlandese ha colpito quella dell’australiano, provocando un urto abbastanza forte da mandare Ricciardo fuori pista.

“Sapevo che, a causa del contatto con Vettel, Bottas aveva dei piccoli danni”, commenta il pilota, “quindi sapevo che sorpassarlo sarebbe stato facile. Ovviamente alla curva 1 è andato troppo largo; siccome non riuscivo a vedere la sua macchina, ho lasciato spazio, poi ho preso il colpo ma fortunatamente non sono andato in testacoda”. Dopo la fine della corsa, i commissari hanno dato una penalità a Bottas, cosa che Ricciardo si aspettava fin dal momento dell’incidente: “ero quasi sicuro che l’avrebbero penalizzato, ma volevo davvero sorpassarlo in gara, e all’ultimo giro fortunatamente ci sono riuscito. Oggi sono felice di aver finito la gara e di aver massimizzato i risultati”.

F1 | GP Ungheria, Raikkonen terzo: “la Ferrari è stata forte”

mm

Martina Andreetta

Laureata in Lingue, comunicazione e media, sono attualmente una studentessa di Scienze della comunicazione pubblica e d'impresa con una grande passione per il motorsport. Su F1inGenerale gestisco la redazione di MotoGP.