F1 | Risultati GP Ungheria – Incredibile all’Hungaroring! Prima vittoria in carriera per Ocon davanti a Vettel e Hamilton

Dopo le qualifiche di ieri la griglia di partenza vede una prima fila tutta Mercedes con Hamilton in pole. Seconda fila Red Bull. Segui la cronaca LIVE del GP d’Ungheria.GP Ungheria

 

 

La cronaca live del GP d’Ungheria inizierà alle ore 14.30 

L’articolo si aggiorna autonomamente

Bandiera a scacchi. LA STORIA E’ QUI! ESTEBAN OCON VINCE IL GP D’UNGHERIA. Prima vittoria in carriera per il francese. Seconda posizione per Sebastian Vettel, che si è difeso nel finale da Hamilton che si era avvicinato. 4° Sainz. Fernando Alonso 5°. Questa è la classifica finale:

G70. Ultimo giro per Esteban Ocon che sta andando incredibilmente a conquistare il GP d’Ungheria. Alonso non molla Sainz e si riattacca al suo connazionale.

G67. Sainz attaccato da Hamilton. L’inglese riesce a sorpassare l’altro spagnolo per il gradino più basso del podio.GP Unheria

G66. Hamilton è già attaccato agli scarichi della SF21, mancano 5 giri.

G65. ERRORE DI ALONSO! Bloccaggio per il pilota spagnolo in curva 1. Ne approfitta immediatamente Lewis Hamilton che sale in quarta posizione e va a caccia del podio, occupato in questo momento da Sainz.GP Ungheria

G63. Lotta meravigliosa tra Alonso e Hamilton. La difesa del pilota spagnolo è un qualcosa di magnifico, ma Hamilton si lamenta del comportamento del pilota Alpine, affermando che lo sta spingendo fuori.Immagine

G61. 10 giri al termine. Verstappen sorpassa Ricciardo ed entra in zona punti, nonostante i danni alla vettura.

G59. Alonso ed Hamilton stanno riprendendo Sainz. Intanto Bottas viene penalizzato con 5 posizioni di penalità in griglia per il GP di SPA e 2 punti sulla patente

G57. Secondo attacco di Hamilton su Alonso. Corpo a corpo fantastico tra i due e, al momento, Alonso resta davanti.

G55. Alonso attaccato da Hamilton mentre Raikkonen usciva dai box. Difesa leonina dello spagnolo che difende con le unghia e con i denti quella 4a posizione. Respira Sainz che guadagna 2 secondi su Alonso e allunga il distacco.GP Ungheria

G54. Pazzesco Hamilton. In soli 6 giri l’inglese intravede i due spagnoli.

G52. Hamilton vola! Intanto Alonso ha preso Carlos Sainz.

G51. Super fucsia di Hamilton(1:18.175) che guadagna 4 secondi su Ocon.

G49. CI PROVA VETTEL! Il pilota Aston Martin ha tentato l’attacco nei confronti di Ocon, approfittando delle difficoltà del leader nel doppiare un’Alfa Romeo.Immagine

G48. Lewis Hamilton ai box! 2° pit-stop per il pilota Mercedes per montare gomme gialle. Intanto Bottas ai microfoni di Sky Italia: “Ho perso delle posizioni alla partenza e ho provato la staccata in curva 1. Purtroppo ho bloccato ed è successo il disastro. Tutti commettono degli errori.”Immagine

G45. Bloccaggio all’anteriore destra per Hamilton; il pilota inglese è a 1.3 da Sainz. Alonso continua a guadagnare su entrambi e sta ricucendo il distacco.

G43. Carlos Sainz riesce a difendersi facilmente da Hamilton. Il #44 si lamenta in radio, dicendo che le sue gomme posteriori sono andate. Attenzione allo spagnolo che guadagna 1 secondo sui primi 2

G42. Giro veloce per Fernando Alonso che fa fermare il cronometro sull’ 1:20.359

G40. Anche Alonso ai box. Adesso Ocon è nuovamente il leader del GP. Sono quattro i piloti che si giocano la vittoria: Ocon, Vettel, Sainz e Hamilton.

G38. Rientra il leader della gara. Buon pit-stop per Ocon e riesce a tenere la posizione su Vettel, ma deve difendersi con gomme fredde. Fernando Alonso leader del GP d’Ungheria.Immagine

G37. Box per Sebastian Vettel. Il tedesco torna in pista in 3a posizione. Ad Ocon gli dicono di spingere al massimo.

G35. Pit-stop per Mick Shumacher, che rientra in pista in P13, davanti solo ad Antonio Giovinazzi. Intanto Lewis Hamilton ha raggiunto Carlos Sainz per la 4a posizione.

G34. Battaglia per la 9a posizione tra Shumacher e Russell. E’ il pilota Williams a prevalere e si prende la posizione. Poco dopo la Haas viene superata anche da Ricciardo e Verstappen.

G32. Sorpasso CAPOLAVORO di Lewis Hamilton. Il 7 volte campione del Mondo sorpassa l’Alpha Tauri in curva 4, all’esterno. Rientra subito ai box Carlos Sainz. Lo spagnolo esce davanti alla Mercedes.GP Ungheria

G31. Gasly rientra ai box. Il francese torna in pista in P8. Cruciale al momento il duello Tsunoda-Hamilton per i primi 4.

G29. Tsunoda vede costantemente negli specchietti la vettura anglo-tedesca. Il giapponese occupa attualmente la 6a posizione. Immagine

G27. Primo pilota davanti al #44 della Mercedes. Si tratta della Williams di Latifi. Il pilota inglese riesce immediatamente a sbarazzarsi di lui.

G25. Dopo Lewis Hamilton, è Carlos Sainz il più veloce in pista e sta macinando diversi secondi sul duo di testa.

G24. Vettel tenta l’attacco su Ocon per la leadership del Gran Premio. Pit-stop per Latifi, adesso Sainz ha strada libera ed incrementa il ritmo.Immagine

G23. In Ferrari chiamano Sainz ai box, ma lo spagnolo riferisce che è meglio aspettare perché ha ritmo. Davanti a lui va ai box Tsunoda.

G21. Anche Daniel Ricciardo ai box, così come Verstappen che intende proteggersi dall’undercut di Hamilton. Tuttavia, all’uscita dei box, Hamilton riesce a scavalcare entrambi.

G20. Hamilton di nuovo ai box. I meccanici gli montano gomme bianche.

G18. Vettel attaccato ad Ocon. Adesso è battaglia per la prima posizione con i due che sono divisi da meno di un secondo.Immagine

G16. Hamilton sorpassa la Haas e si rimette a caccia di Gasly.

G15. Inizia a perdere posizioni Mick Shumacher, passato anche da Gasly. Intanto Raikkonen riceve una penalità di 10 secondi

G14. Mentre Hamilton sta cercando di sorpassare Gasly, davanti a se Verstappen va all’attacco di Mick Shumacher e lo passa. Adesso l’olandese è in P10. GP Ungheria

G12. Tsunoda è attaccato a Latifi, ma non riesce a passarlo. Hamilton si apre in radio affermando: “Questo è ridicolo,” riferito probabilmente alla pessima scelta del team.

G10. Hamilton ha già limato il distacco su Giovinazzi, per poi passarlo in curva 1. Il pilota italiano viene inoltre penalizzato con 10 secondi stop-go per eccesso di velocità in pit-lane

G9. Allunga Ocon su Vettel, Latifi ad 8 secondi dal 4 volte campione del Mondo.

G7. Ocon in testa, alle sue spalle ci sono Vettel e Latifi. Sainz è 5°. Questa la classifica: Immagine

G4. Rientra ai box Hamilton ed esce in fondo al gruppo. Ocon incredibilmente leader del Gran Premio.

G3. I piloti dicono che la pista è asciutta e la gomma migliore è la slick. Tutti i piloti rientrano in pit-lane, solo Hamilton non rientra. Si spengono i semafori. Si riparte. Hamilton è l’unico in griglia di partenza. Incredibile quello che sta succedendo! Immagine

Ore 15.32 – Gomma intermedia per i piloti, si riparte con modalità standing start.

Ore 15.31 – 1 minuto alla ripartenza. Nessun indicazione sul quale sarà la modalità, se standing start o lanciata.

Ore 15.27 – Leclerc intanto commenta la manovra di Stroll: “Ottima mossa di Bowling, , era 7 posizioni dietro. Non so come descriverlo. Sono molto frustrato.”

Ore 15.25 – Torna il sole sul circuito dell’Hungaroring. Vedremo se i piloti ripartiranno con le gomme d’asciutto.

Ore 15.20 – Ritiro anche per Lando Norris. La Race Control fa sapere che la gara ripartirà alle 15.32.

Ore 15.19 – Danneggiate invece le vetture di Verstappen e Norris. Questi i danni sulla vettura dell’olandese:

Ore 15.15 – Clamoroso errore sia per Stroll che per Bottas. Il primo dei due manca completamente la staccata e prende in pieno Leclerc, causando il ritiro per entrambi. Il pilota Mercedes, invece, colpisce Norris spingendolo contro le due Red Bull. Ritiro per il finlandese e per Perez.

Immagine

Ore 15.12 – Incredibile quanto successo alla partenza. Entrambe le Red Bull sono danneggiate, la classifica è incredibilmente stravolta.

G3. BANDIERA ROSSA!

G2. Safety Car in pista. Ritiro per Bottas, Leclerc e Stroll.

G1. Va ai box Giovinazzi. Gomma d’asciutto. Si spengono i semafori, parte il GP dell’Ungheria! Parte bene Hamilton e mantiene la posizione. Dietro succede il disastro! Bottas parte male e poi tampona Norris e fanno strike. Centrate le due Red Bull. Sainz da 15° è clamorosamente 4°.

Ore 15.00 – Ci siamo! Giro di ricognizione. Tutti i piloti sono gomma intermedia.


Pre-Gara

Ore 14.55 – 5 minuti al giro di ricognizione.

Ore 14.50 – Ricordiamo, intanto, una delle principali notizie della mattinata. La Red Bull ha deciso di sostituire la PU di Max Verstappen. Stesse specifiche, nessuna penalità. E’ la terza Power Unit per il pilota olandese.

Ore 14.45 – Risuonano le note dell’inno ungherese Immagine

Ore 14.42 – I team hanno già coperto le vetture con i tendoni.  Immagine

Ore 14.40 – Binotto ai microfoni di Sky Italia: “Dobbiamo essere prudenti soprattutto al primo giro. Sarà una gara lunga.”

Ore 14.38 – Pioggia che scende sul circuito prima del previsto. Al momento non è una pioggia che costringerebbe i team a passare alle gomme da bagnato.

Ore 14.34 – ATTENZIONE! Piove all’Hungaroring!

Ore 14.33 – Le monoposto sono già scese in pista per i giri di riscaldamento e hanno già effettuato diverse prove di partenza.

Ore 14.30 – Buon pomeriggio a tutti e benvenuti alla cronaca del GP d’Ungheria, undicesima tappa del campionato mondiale di F1. Il weekend ungherese rappresenta l’ultima gara prima della sosta estiva. Il meteo è molto incerto: la gara di F3 di questa mattina è stata una gara bagnata con il cielo che, durante la gara, è diventato soleggiato. Tuttavia, le nuvole sono tornate e secondo la FIA una partenza con la pioggia è molto probabile.


Introduzione

Il circus della F1 fa tappa sul circuito ungherese dell’Hungaroring per quest’undicesima tappa del campionato mondiale, l’ultimo prima della sosta estiva. Si arriva a Budapest dopo 2 settimane dal fantastico GP di Silverstone, il quale ha visto i due pretendenti al titolo andare al contatto. Hamilton e Verstappen, tuttavia, già si sono lasciati alle spalle tutto questo e sono decisi a darsi battaglia in modo pulito anche in questo Gran Premio. Si prospetta una gara incandescente, che seguiremo insieme in cronaca LIVE e che inizierà alle 14.30. Il GP d’Ungheria prenderà il via alle 15.00.


Leggi anche: F1 | GP Ungheria – qualifiche Ferrari, Sainz: “L’incidente non ci voleva, incrociamo le dita per il cambio”


Nelle qualifiche di ieri è stata la Mercedes a prevalere sulle Red Bull. Le vetture anglo-tedesche, contro tutti i pronostici, conquistano la prima fila. Lewis Hamilton non partiva davanti a tutti da 8 Gran Premi e ieri ha conquistato la pole position n.101. Le Red Bull, invece, sono in seconda fila con Verstappen davanti a Sergio Perez. L’olandese partirà con gomma rossa, differenziando dunque la strategia rispetto alle Mercedes, le quali partono con gomma gialla. Deludenti le due Ferrari: Leclerc partirà 7°, mentre Sainz 15° dopo esser andato a muro in Q2. Da capire se lo spagnolo sarà costretto a sostituire il cambio, cosa che comporterebbe 5 posizioni in griglia. Le aspettative per il team di Maranello erano alte date le caratteristiche della pista.

Seguici anche sui social: TelegramInstagramFacebookTwitter

Michele Guacci

Classe 2003, studente ed appassionato di F1 sin dall'infanzia.