F1 | GP Ungheria – Sintesi PL2: Mercedes sigla l’1-2 con Verstappen che segue. Ferrari fuori dalla top10

Valtteri Bottas è il più veloce in queste PL2 del GP d’Ungheria. Hamilton completa l’1-2 Mercedes. Verstappen 3°, davanti ad un ottimo Ocon. Entrambe le Ferrari fuori dalla top10. GP Ungheria PL2

Prima mezz’ora

Problemi in Alpha Tauri: Yuki Tsunoda perderà gran parte della seconda sessione per via dei danni riportati alla trasmissione dopo l’incidente delle libere in mattinata. Si accende il semaforo verde, cominciano le PL2 del GP d’Ungheria. Il primo ad andare in pista è Kimi Raikkonen, il quale ha saltato la prima sessione di libere. Il finlandese era stato sostituito da Robert Kubica. Alle sue spalle c’è Carlos Sainz: lo spagnolo monta un set di gomme dure sulla sua SF21. L’altra Ferrari, quella di Leclerc, monta invece gomme medie. Lavoro differenziato dunque in casa Ferrari. Poco dopo il monegasco è protagonista di un lungo in curva 1, dopo un bloccaggio con l’anteriore destra.

Credits: F1.com

Scende in pista, con gomme gialle, il più veloce della sessione mattutina, cioè Max Verstappen. L’olandese si inserisce nel panino Mercedes che stavano guidando il gruppo, con Bottas a dettare il passo. Quarto Perez con l’altra Red Bull. Ocon a completare la top5. Si migliora ulteriormente Max Verstappen, ma non a sufficienza per prendersi la leadership. Tutti i piloti sono in pista con gomma media, ad eccezione di Sainz e Norris che stanno girando con gomma bianca. I due occupano rispettivamente l’11a e la 12a posizione.

Alza l’asticella, dopo 15 minuti, Lewis Hamilton. L’inglese fa segnare un 1:18.140, rifilando solo un decimo al compagno di squadra. 1-2 Mercedes al momento. Arrivano i primi tempi con gomma soft. Russell porta la sua Williams in P9, mentre Vettel sale in P2, ad 88 millesimi da Hamilton. Il compagno Stroll, invece, si mette alle spalle di Bottas, in P4.

Riparte l’attività per la maggior parte dei piloti con gomma rossa. Gasly si mette a dettare il passo, ma subito dopo Bottas gli toglie la miglior prestazione e lo fa con un super giro (1:17.012). Alle sue spalle ci sono Hamilton e Ocon, con Gasly che quindi scivola in P4. Mercedes che ristabilisce l’1-2 sul finire della prima mezz’ora. Le Ferrari, intanto, sono in 8a e 9a posizione.


Leggi anche: F1 | Schumacher, il documentario firmato Netflix è pronto: rivelata la data d’uscita


Ultima mezz’ora

Tornano in pista le due Red Bull con gomma rossa. Nel frattempo Norris sale in P6, davanti a Stroll, a Verstappen e alle due Ferrari. Arriva sul traguardo l’olandese che, però, si deve accontentare della terza posizione, dietro alle Mercedes. Si lamenta con il suo ingegnere riferendogli che ha molto sottosterzo. Perez invece si inserisce in P5, alle spalle di un ottimo Ocon.

Molti piloti hanno iniziato la simulazione passo gara con gomma rossa. Il più veloce con questa gomma è Daniel Ricciardo, mentre vanno molto forte con gomma gialla le due Mercedes che girano sull’1:22 basso. Un po’ più staccate le Red Bull, complice il fatto che Verstappen ha trovato sempre traffico in ogni passaggio. A 3 minuti dal termine della sessione entra in pista Yuki Tsunoda, con gomma rossa. Solo 17° tempo per il giapponese. Leclerc nel finale fa segnare un 1:22.6 con gomma gialla.

Esposta la bandiera a scacchi, terminano le PL2 del GP d’Ungheria. Sono le Mercedes questa volta a guidare il gruppo, mentre Verstappen è in 3a posizione. Entrambe le Ferrari sono fuori dalla top10. Questa la classifica completa:

Credits: F1.com

Seguici anche sui social: TelegramInstagramFacebookTwitter

Michele Guacci

Classe 2003. Studente al liceo scientifico e appassionato di F1 sin dall'infanzia