F1 | GP Ungheria – Sintesi Qualifiche: Super pole di Hamilton, secondo Bottas. Ferrari quinta e sesta

La Formula 1 arriva a Budapest per il GP di Ungheria, nelle qualifiche pole position per Lewis Hamilton, secondo Bottas, poi le due Racing Point. Barlume di speranza in casa Ferrari, quinto Vettel e sesto Leclerc.

Le prove libere hanno confermato una Mercedes e Racing Point in gran forma. La Ferrari, invece, ha mostrato segnali incoraggianti, più in difficoltà la Red Bull. La pista ungherese si estende per 4381 metri, con 14 curve. Sicuramente la configurazione ottimale richiede molto carico aerodinamico.

QUALIFICHE UNGHERIA
Foto: Lewis Hamilton

Q1

La Q1 del GP di Ungheria, si disputa su pista asciutta, ma con qualche nuvola che sembra minacciare la sessione. I piloti sono tutti con gomma soft. Valtteri Bottas è il primo a far segnare un tempo interessante: 1:15.484, seguito da Lewis Hamilton a + 0.97 millesimi, ma Hamilton, subito dopo, si migliora e passa in testa. Intanto, diversi piloti dicono di avvertire qualche gocciolina di pioggia. Viene cancellato il tempo di Antonio Giovinazzi per aver superato il track-limit. Lewis Hamilton si migliora ulteriormente e abbassa il suo tempo. George Russel, on fire, si mette in terza posizione, mentre, Perez fa il miglior tempo 1:14.681, seguito da Lance Stroll. Sebastian Vettel scala in dodicesima posizione, Leclerc torna in pista. Improvvisamente, la pista sembra migliorare. Vettel si mette quarto ma è scavalcato da Lando Norris. Hamilton si migliora con gomma usata, terzo tempo. Bottas settimo, Verstappen ottavo e Leclerc tredicesimo. Esclusi nell’ordine: Kevin Magnussen, Daniil Kvjat, Romain Grosjean, Antonio Giovinazzi e Kimi Raikkonen. Quattro motorizzati Ferrari fuori dalla Q1. 

Q2

Anche la seconda sessione sembra disputarsi in condizioni di asciutto. Il primo a scendere in pista è George Russel. Entrambe le Racing Point, le Renault e le Mercedes scendono in pista con gomme medie. Gomme morbide per le due Ferrari. Russel è il primo a far segnare un tempo. Hamilton stampa 1:14.261, secondo Bottas, terzo Vettel e quarto Verstappen. Errore di Leclerc alla chicane, undicesimo al traguardo. Intanto, Max Verstappen si lamenta della sua vettura. Ultimo colpo in canna per tutti. I due della Racing Point decidono di scendere in pista con gomma gialla, proprio come Hamilton. Leclerc si migliora e sale in quarta posizione. Esclusi: Daniel Ricciardo, George Russel, Alex Albon, Esteban Ocon, Nicholas Latifi.

Q3

Inizia il Q3, con 18° di temperatura dell’asfalto, 26° di asfalto, 71% di umidità e vento da sud-est intorno ai 5 -7 km/h. Tutti i piloti scendono in pista con gomma rossa per il primo stint. Hamilton stampa un record nel primo, nel secondo e nel terzo settore: 1:13.613, miglior tempo! Secondo Bottas (+ 0.311), terzo Stroll (+ 1.058), quarto Verstappen, quinto Norris, sesto Sainz, settimo Vettel, ottavo Leclerc. A Perez viene cancellato il tempo. Nono Galsy senza lap time. Verstappen si lamenta ancora di alcuni problemi alla monoposto. Nel secondo stint, Vettel è il primo a lanciarsi, si migliora e sale in quarta posizione, quinto Leclerc. Poi, si lanciano Hamilton e Bottas. Hamilton stampa il nuovo record della pista 1:13.447, seguito da Bottas che si mette a un decimo dall’inglese. Pole position per Lewis Hamiton, un giro incredibile! Terzo Stroll, quarto Perez, poi le due Ferrari di Vettel e Leclerc, solo settimo Verstappen.

Ecco i risultati:

Immagine

Seguici su Twitter.

F1 | GP Ungheria 2020 – Le Qualifiche in diretta [LIVE]

 

Giuseppe Cinotti

Laureato in Operatore Giuridico d'Impresa e specializzando in Relazioni Internazionali e Cooperazione allo sviluppo presso L'Università per Stranieri di Perugia. Autore per F1ingenerale.com. E’ appassionato di Formula 1 fin da bambino. Ama questo sport perchè è il suo sogno da sempre. Ama il rumore assordante, l'odore della pista, l'attesa, la tensione, le macchine che scattano impazzite, il brivido, la strada che corre veloce, i sorpassi, la paura di sbagliare, il coraggio, il superare se stessi. Il suo motto: "Non si può descrivere la passione, la si può solo vivere" cit. Enzo Ferrari.