F1 | GP Ungheria – Vettel: “Il secondo posto non è il massimo”

Lewis Hamilton vince il GP d’Ungheria, dietro di lui Sebastian Vettel e Kimi Raikkonen che partivano rispettivamente 4° e 3°. Gli errori ai due stop dei ferraristi non ha permesso ai piloti di poter lottare per un risultato migliore. Sintesi gara. GP Ungheria Vettel

GP Ungheria Vettel
© Scuderia Ferrari

Sebastian Vettel finisce il GP d’Ungheria in 2° posizione, dietro a Lewis Hamilton, e limita i danni di una qualifica non perfetta sotto la pioggia. Il tedesco, differentemente dai tre davanti, è partito con gomma soft per tentare di allungare il suo stint e conquistare il maggior numero di posizioni. In partenza è riuscito a scavalcare il compagno di squadra e si è messo a caccia di Bottas riuscendo a guadagnare nonostante lo svantaggio di mescola.

Il sorpasso su Bottas è arrivato solo negli ultimi giri della gara e non senza qualche rischio, il finlandese nel tentativo di resistere al n.5 ha allungato la staccata prendendo il ferrarista che non ha riportato danni a differenza di Bottas che ha rotto i flap dell’ala anteriore.


© F1

Il tedesco ha commentato così la sua gara: “La sosta? Non so, forse è rimasta un po’ bloccata la posteriore. È stata una gara dura, eravamo un po’ fuori posizione per la velocità che avevamo, pensavamo di essere all’altezza di Lewis per il passo. Partire con le gomme più dure è stata un po’ una sorpresa, ci abbiamo provato, mi sono trovato al terzo posto, ed è stato un po’ complicato capire quando rientrare. Abbiamo avuto un piccolo problema al pit e ci siamo trovati dietro a Valtteri, poi mi sono reso conto che non riuscivo a superarlo da subito, perciò mi sono preso spazio per dare poi tutto negli ultimi dieci giri. Ha funzionato, le sue gomme continuavano a peggiorare, ero fiducioso di superarlo alla fine. Il secondo posto non è quello che volevamo per questo weekend, però è il massimo che potevamo ottenere.

Vettel ha continuato parlando del contatto avuto con Bottas: “Il contatto con Bottas? Ero già davanti, quindi sono rimasto piuttosto sorpreso, stavo cercando di frenare e ho sentito il colpo da dietro. Sono stato fortunato che la macchina non si sia rotta e abbiamo potuto proseguire la gara”. 

F1 | GP Ungheria, Raikkonen terzo: “la Ferrari è stata forte”

F1 | GP Ungheria – Vettel: “Il secondo posto non è il massimo”
Lascia un voto
mm

Giada Di Somma

Ragazza appassionata di motorsport fin da bambina. Autrice su F1 in Generale e blogger su Instagram (_sv_05_).