F1 | GP USA – Anteprima AlphaTauri, Gasly: “L’obiettivo? Chiudere il gap con Alpine, preoccupato dall’asfalto”

Alla vigilia del GP degli USA, Gasly e Tsunoda svelano le proprie impressioni per il weekend di Austin, con l’obiettivo di continuare l’inseguimento ad Alpine.

alphatauri usa gasly

Dopo due settimane le monoposto di Formula 1 tornano a scaldare i motori. Alle porte è il sestultimo appuntamento del campionato del mondo, organizzato in quel di Austin, sul Circuito delle Americhe. Il Circus torna in Texas dopo la pausa forzata dal travagliato 2020 che ha portato numerose tappe al forfait nella passata stagione. Si entra nella parte conclusiva della stagione ed a Faenza il target è il quinto posto costruttori: ecco le dichiarazioni dei piloti AlphaTauri Gasly e Tsunoda alla vigilia del GP degli Usa.

Gasly racconta le proprie aspettative

Voltando lo sguardo al fine settimana a stelle e strisce, il pilota transalpino commenta: “Finora in carriera non ho avuto gare incredibili ad Austin. Il miglior risultato ottenuto qui è una decima posizione nell’ultima gara in Texas.”

Gasly esprime il proprio punto di vista sul tracciato: “La pista è molto emozionante e veloce. Apprezzo molto il primo settore, assomiglia un po’ a Suzuka, a differenza del secondo che, invece, è più lento e tecnico”, continua l’ex Red Bull. “Nel complesso – prosegue – è un circuito molto interessante, anche se credo che questo weekend potrebbe essere complicato”. A preoccupare il francese sono le condizioni del manto stradale: L’ultima volta l’asfalto era piuttosto sconnesso e, come abbiamo visto in MotoGP, ora sembra anche peggio. Dovremo trovare un compromesso con il setup, ma non sono particolarmente preoccupato, la monoposto si comporta bene ovunque.”

Infine, il target per il fine settimana: “Dobbiamo farci trovare preparati: l’obiettivo è continuare a chiudere il divario con Alpine.


Leggi anche: F1 | Sydney si candida per ospitare il GP d’Australia in sostituzione di Melbourne


Le parole di Tsunoda

La gara statunitense suscita curiosità anche nel giovane rookie Yuki Tsunoda, alla prima esperienza ad Austin: “Guardando il calendario, l’unica pista che conosco è quella di Abu Dhabi”, commenta il giapponese.

“Dopo la corsa turca ho trascorso un paio di giorni al simulatore alle prese con il Circuito delle Americhe. Sembra una pista interessante, con differenti tipologie di curve e la prima curva cieca in salita: il t1 sarà come una montagna russa, non vedo l’ora di provare a scendere in pista”, continua il classe 2000.

Tsunoda si esprime anche sul tema asfalto: “Ho saputo che in MotoGP si sono lamentati a riguardo. Vediamo se è stato fatto qualcosa in tempo per questo fine settimana.” alphatauri usa gasly

In conclusione, il nipponico racconta: “Sarà anche la mia prima volta negli Stati Uniti, un paese che ho sempre desiderato visitare, sono felice. Ho sentito parlare molto dei barbecue restaurant, non vedo l’ora di provarli e confrontarli con il Wagyu giapponese!”.

Seguici anche sui social: TelegramInstagramFacebookTwitter

Francesco Rapetti

Aspirante giornalista, studente di Scienze Politiche all'Università di Genova. Appassionato di Formula 1 fin da piccolo.