F1 | GP USA – Anteprima Brembo: Frenate fino a 5,6g

La Formula 1 arriva ad Austin, sede del GP degli USA. Il circuito è classificato da Brembo come mediamente impegnativo, analizziamone i particolari. GP USA Anteprima Brembo

GP USA Anteprima Brembo
Credits: Brembo

La Formula 1 torna negli Stati Uniti dopo un anno di assenza per il diciassettesimo appuntamento della stagione 2021.
GP USA Anteprima Brembo
L’edizione del 2019 era stata vinta da Valtteri Bottas (anche autore della pole position), seguito da Lewis Hamilton e Max Verstappen. Il Gran Premio di questa stagione arriva nel pieno della lotta per il Mondiale Piloti, con Verstappen e Hamilton ad appena 6 punti di distanza.

Tracciato GP USA
Il tracciato di Austin [Credits: Brembo]
Il circuito è lungo 5513 metri ed è classificato come mediamente impegnativo per gli impianti frenanti (3/5) da Brembo. Nonostante il tempo passato in frenata sia pari al 18% del totale e il carico totale sul pedale del freno sia abbastanza basso (51,1 tonnellate), sono presenti tre staccate molto brusche (curva 1, 11 e 12).

Sul totale di 20 curve del tracciato, in 9 i piloti di Formula 1 utilizzano il freno, ovvero 3 curve in meno rispetto ai piloti di MotoGP. Questo è dovuto alla maggiore aderenza delle F1 in curva 3, 6 e 16.

Le frenate

La pista è caratterizzata da 9 frenate. Tra queste 3 sono altamente impegnative, una è di media intensità e le 5 rimanenti sono light.

Frenate GP USA
Le frenate del GP degli USA [Credits: Brembo]

La frenata più insidiosa è quella di curva 12. Qui le monoposto devono frenare da 332 km/h a 95 km/h in 120 metri e 2,38 secondi. La decelerazione massima è pari a 5,6g e il carico sul pedale del freno raggiunge i 183 kg. La potenza frenante è elevata e pari a 2880 kW.

Interessanti anche le frenate di curva 1 e 11. In entrambe la decelerazione supera i 5g e la potenza dissipata è maggiore di 2000 kW.

Tutte le altre frenate hanno decelerazioni molto inferiori, con quella di curva 20 che è l’unica a superare i 4g (4,7g) e i 1500 kW di potenza dissipata.

Dati e immagini forniti da Brembo.

Seguici sui social: Telegram – Instagram – Facebook – Twitter