F1 | GP USA – Anteprima Ferrari, Vettel: “Qui è difficile sfruttare al meglio le gomme”

Dopo la sesta pole consecutiva al netto di sole 3 vittorie, la Ferrari arriva al GP degli USA con voglia di riscatto. Il Gran Premio degli Stati Uniti sarà un banco di prova importante per la SF90: come analizzato da Mattia Binotto, il tracciato ha una serie di curve molto diverse tra loro e sarà una pista molto impegnativa da affrontare: sarà fondamentale trovare il giusto bilanciamento. 

Vettel GP USA
Foto Scuderia Ferrari

FerrChaari GP USA

Charles Leclerc, reduce dalla delusione del quarto posto in Messico dopo essere scattato dalla pole, esalta la conformazione del tracciato statunitense:

Mi piace molto gareggiare negli Stati Uniti, specialmente ad Austin. La città è bellissima e l’atmosfera di tutto il weekend del Gran Premio è particolare, direi diversa da tutte le altre tappe del campionato.”

Il monegasco poi prosegue:

La pista è altrettanto unica. Nel costruirla si è preso spunto da varie parti di altri circuiti celebri del mondo ed è una sfida molto interessante da affrontare. C’è un lungo rettilineo, ma anche curve di differente tipologia ed è fondamentale riuscire a trovare il giusto setup; inoltre si gira in senso antiorario e questo è particolare da affrontare anche dentro l’abitacolo.”

Ferrari GP USA

Anche Sebastian Vettel ha parlato del tracciato americano:

Il GP degli Stati Uniti ad Austin è completamente diverso da quello del Messico, dove si gareggiava in altura. L’asfalto è piuttosto sconnesso, specialmente in prossimità dei punti di frenata, e questo fa sì che sia troppo facile arrivare al bloccaggio delle ruote.”

Il tedesco parla anche della difficoltà del portare le gomme nella giusta finestra di funzionamento:

In questo tracciato è piuttosto difficile portare le gomme nella migliore finestra di prestazione e per questo motivo il venerdì è molto importante. Credo che la pista, anche considerando il risultato dello scorso anno, sia adatta alla nostra vettura, ma non è mai saggio dare qualcosa per scontato. Meglio scendere in pista prima di sbilanciarsi.” 

 

Seguici sui social:

Instagram

Facebook

Twitter

 

F1 | GP Messico – Analisi post gara Pirelli: temperature elevate e incognita gomme

 

Leonardo Trillini

Studente di Scienze della Comunicazione (Comunicazione d'impresa) presso l'università di Macerata e grande appassionato di F1 sin da bambino.