F1 | GP USA – Ferrari: “Volevamo di più, ma ci siamo!”

La Ferrari torna a respirare dopo le qualifiche disputate ieri ad Austin. Vettel col secondo miglior tempo e Kimi in P3 fanno respirare la squadra, anche se Seb partirà quinto dovendo scontare la penalità rimediata nelle prove libere. Le due rosse, dopo le ultime gare tutt’altro che entusiasmanti, hanno ritrovato passo in qualifica, piazzandosi entrambe a pochi millesimi da Lewis Hamilton, ancora una volta re della pole.

Foto Scuderia Ferrari

Le qualifiche di Austin, nonostante il buon risultato, hanno però in casa Ferrari un sapore dolce-amaro. Il mondiale ormai è quasi del tutto sfumato: tornare a mostrare competitività è incoraggiante, ma di certo farlo quando Vettel sarà penalizzato e mancando la pole per appena 60/70 millesimi fa crescere ancor di più i rimpianti per quello che si sarebbe potuto fare ma che non è stato fatto.

Dichiarazioni piloti Ferrari

Sebastian, autore del secondo miglior giro con il crono di 1:32.298, commenta così l’andamento delle sue qualifiche:

Oggi eravamo veloci ed è stata una bella sorpresa per noi, soprattutto rispetto agli ultimi eventi. Se sei così vicino alla pole, vorresti anche essere avanti, per cui è un peccato non essere dove meritavamo, per via della penalità da scontare.”

Il pilota tedesco, molto critico nei confronti della penalità inflittagli in questo weekend, ha poi proseguito:

“E’ vero che oggi siamo tornati ad essere in forma, ma la strada è ancora lunga, per cui non posso dire che domani vinceremo. Comunque penso che saremo vicini e spero che saremo forti tanto quanto lo siamo stati oggi; dopodiché, tutto può succedere”. 

https://platform.twitter.com/widgets.js
Vettel partirà con gomme SuperSoft così come i due Mercedes. Strategia all’attacco invece con Raikkonen che, partendo dalla prima fila con gomme UltraSoft, cercherà di insediare la prima posizione conquistata da Hamilton:

“Non so se sarà un vantaggio partire domani con le UltraSoft; lo scopriremo. Cercheremo di fare una bella partenza e vedremo quello che accadrà. Credo che dovremmo avere una buona opportunità.”

Raikkonen – Foto F1

Il finlandese inoltre aggiunge:

Nelle ultime gare abbiamo faticato un po’, ma finora nel corso di questo weekend tutto è rientrato nella norma; siamo più o meno dove dovremmo essere. Siamo contenti di come sono andate le cose oggi. Di certo volevamo di più, ma almeno abbiamo dimostrato di esserci.”

Feeling non perfetto per Kimi che comunque ha fatto segnare un buon tempo:

La mattina è partita subito bene. Ovviamente ci sono sempre cose che speravamo di fare o di percepire leggermente meglio, ma non è così facile avendo un tempo limitato sull’asciutto. Durante le qualifiche il feeling con i diversi set di gomme non era del tutto identico, e questo ha reso più difficile sapere quando poter forzare il ritmo. Il vento cambiava in alcuni punti e ciò rendeva le cose un po’ difficili, ma in generale siamo andati bene.”

La Ferrari non si arrende quando però ormai i giochi sembrano fatti. Prestazioni positive per la rossa che insegue Hamilton, riuscirà Seb nella rimonta e a rimandare la festa dell’inglese?


F1 | GP USA – Sintesi Qualifiche: Hamilton ipoteca il titolo con la pole ad Austin, ma le Ferrari danno battaglia.

F1 | GP USA – Ferrari: “Volevamo di più, ma ci siamo!”
Lascia un voto

Leonardo Trillini

Studente di Scienze della Comunicazione (Comunicazione d'impresa) presso l'università di Macerata e grande appassionato di F1 sin da bambino.