F1 | GP USA – Qualifiche Ferrari, Sainz: “La partenza con la soft sarà dura, l’obiettivo è battere McLaren”

Lo spagnolo della Ferrari commenta le qualifiche del GP degli USA: le parole di Carlos Sainz, che scatterà dalla P5, ma con gomma soft.

ferrari sainz qualifiche usa
Carlos Sainz (Ferrari) al termine delle qualifiche del Gran Premio degli Stati Uniti 2021.

Concluse le qualifiche del Gran Premio degli Stati Uniti, i due alfieri di Maranello possono sorridere. La terza fila conquistata da Leclerc e Sainz varrà la P4 per il monegasco e la P5 per lo spagnolo, che – approfittando della penalità in griglia di Bottas – potranno scalare di una posizione nello schieramento iniziale. I due piloti della rossa possono dunque ritenersi contenti, Leclerc più di Sainz. L’ex McLaren, oltre che partire dalla terza fila, sarà obbligato ad iniziare il gran premio con pneumatici a mescola morbida, con il set usato per il giro veloce in Q2.

Il commento del 27enne madrileno sulla seconda manche di qualificazione non è dei più gioiosi:C’è qualcosa da analizzare sul Q2. Siamo stati gli unici a montare subito la morbida, poi la pista è peggiorata e non sono riuscito a passare il taglio con la gomma media“, dice Sainz.

Continua poi il #55, che aggiunge:Qualificarsi con la mescola gialla era il nostro obiettivo. Tutte le nostre simulazioni dicono che partire con la medium è molto meglio.” ferrari sainz qualifiche usa

Sorrisi però sul Q3, culminato con una – di fatto – quinta posizione, davanti ai rivali in veste arancione: Bel giro in Q3. Charles ha dovuto fare un gran giro, perché già il mio era molto buono. Partiamo entrambi davanti alle McLaren, è una bella posizione.”

La giornalista di Sky Sport Mara Sangiorgio chiede successivamente quale sia lo svantaggio di essere l’unico a partire con coperture morbide. Lo spagnolo replica: “Lo svantaggio? Non poter prolungare il primo stint, dopo la gara è lunga. Essere costretto a fare una prima parte di gara corta è come partire con il piede sbagliato. Con le soft non puoi andare lungo ed il degrado sarà sempre maggiore rispetto agli altri“, racconta Carlos.

Nel prosieguo del commento post-sessione, Carlos Sainz afferma:Ci dobbiamo inventare qualcosa, perché siamo gli unici (a partire con gomme soft, ndr). Dovremo capire cosa è successo in Q2, con la pista che è diventata molto più lenta, e se dovevamo rischiare un po’ di più.”

Gara calda a probabile doppia sosta, Sainz riflette: Per noi il degrado degli pneumatici è un punto debole. Ne abbiamo avuto parecchio sia ieri che oggi, ma sembra che anche gli altri siano in condizioni simili. Solitamente vediamo anche che McLaren, lato degrado, va spesso meglio di noi in gara: partendo con le soft per me sarà ancora più dura, ma ci proveremo”.

Infine i propositi conclusivi:L’obiettivo deve essere rimanere davanti alle McLaren. Dovremo partire bene e stare davanti con le soft, poi vedere se loro metteranno pressione. In tal caso ci sarà da difendersi, ma abbiamo due macchine per farlo.”

Seguici anche sui social: TelegramInstagramFacebookTwitter

Francesco Rapetti

Aspirante giornalista, studente di Scienze Politiche all'Università di Genova. Appassionato di Formula 1 fin da piccolo.