F1 | Haas in Australia senza telaio di riserva dopo l’incidente di Schumacher

Il team Haas è costretto a svolgere il weekend del GP d’Australia senza un telaio di riserva, a causa dell’incidente di Mick Schumacher in Arabia Saudita

F1 Haas telaio Mick Schumacher 2022 GP Australia
Foto: Haas Twitter

Il brutto incidente di Schumacher a Jeddah ha ancora delle ripercussioni sulla Haas, infatti, il team americano affronterà il weekend australiano senza la possibilità di aver un telaio di riserva.

Haas, in Arabia Saudita, aveva deciso di correre con una sola vettura per aver il tempo di costruire un nuovo telaio. Il lavoro è stato completato, rompendo anche uno dei coprifuoco a disposizioni di ogni team nel corso dell’anno.

Il team principal della Haas, Gunther Steiner, ha parlato del lavoro fatto dalla sua squadra: “”È stato piuttosto difficile per i ragazzi”.

Ieri sera abbiamo rotto il coprifuoco, perché i ragazzi volevano andare avanti per questa mattina, quindi stasera non dobbiamo continuare. Rompere un coprifuoco valeva la pena per arrivare a un buon punto.”

Aggiungendo: “È necessario portare quante più parti possibili al momento. Non si può portare di più, non c’è più nulla in magazzino“.

Qui non abbiamo telai di ricambio, né la rete di sicurezza, quindi devono stare attenti. Altrimenti gareggeremo con una sola macchina!“.


Leggi anche: F1 | Un ritardo nella consegna del materiale a Melbourne poteva mettere a rischio lo svolgimento della gara


Secondo Steiner, il telaio potrà essere pronto per la prossima tappa di Imola. Dopo che questo sarà  ricontrollato correttamente in fabbrica.

Ha spiegato la situazione: “Il telaio è stato riportato indietro ieri. Doveva venire qui a causa di dichiarazioni doganali e documenti. Al momento penso che sia bloccato a Singapore. Ho appena avuto una e-mail!”.

“Sta tornando indietro per essere riparato, quindi speriamo di avere di nuovo quello per Imola, come telaio di ricambio. Penso che sia OK. La struttura d’impatto laterale deve essere cambiata, deve essere verniciata, c’è una piccola ammaccatura, ma il telaio è riparabile.”

Inoltre, Schumacher avrà un nuovo cambio per il weekend, ma utilizzerà ancora il propulsore Ferrari usato a Jeddah.

Steiner è fiducioso che non ci saranno problemi, nonostante l’impatto pesante: “Hanno bisogno di accenderlo ora, ma la pressione ha controllato tutto, e la Ferrari è molto felice“, ha concluso.

Seguici anche sui social: TelegramInstagramFacebookTwitter

Nicholas Cincinelli

Laureato in Scienze Politiche, attualmente studio Giornalismo e Comunicazione multimediale. Da sempre super appassionato di F1