F1| Hamilton e Senna: quella coppia impossibile

Esistono sport, si sa, in cui è difficile poter confrontare due grandi nomi che ne hanno fatto la storia in due differenti epoche. Esistono sport, come quelli motoristici, nei quali gli sportivi; del presente vengono paragonati a quelli del passato per uscirne molto spesso sconfitti agli occhi dei più. E poi esiste la Formula 1: lo sport che più di tutti fa del confronto intergenerazionale la sua essenza più pura e genuina. Tra grandi nomi, storie, vittorie e sconfitte, uno fra tutti emerge potente, leggendario ed imperituro: Ayrton Senna. Il brasiliano che ha fatto innamorare della Formula 1 il mondo intero, il brasiliano che ha mosso le folle e regalato sogni. Un nome che, come leggenda, da solo, potrebbe reggere il confronto con la Scuderia Ferrari tutta. Hamilton Senna

il pilota inglese con il casco di Senna dopo aver battuto il record di pole del brasilianoGroßer Preis von Kanada 2017, Samstag – Wolfgang Wilhelm

Nessuno tra i giovani piloti sognanti la massima categoria, gli appassionati, i giornalisti e persino i voyeur occasionali della domenica pomeriggio posso dirsi; immuni dal fascino evocativo di Ayrton Senna. Nessuno, neppure uno che, come numeri, record e statistiche lo ha già superato: Lewis Hamilton. Hamilton Senna

Lewis ed il “suo” Ayrton

Hamilton, uno dei più grandi piloti di Formula 1 di tutti i tempi, il pilota disintegratore di record, il cannibale delle quattro ruote, è uno dei più grandi ammiratori del mito Senna. Hamilton Senna

In una recente intervista, il pentacampione si è espresso riguardo al suo idolo d’infanzia: “Sono cresciuto negli anni ’80 e il mio pilota preferito non poteva che essere Senna così come lo è ancora oggi. Mi piacerebbe molto essere il suo compagno di squadra oggi. Correndo per la stessa squadra puoi imparare molto dal tuo compagno e condividere la stessa vettura per confrontarti con lui. Mi piacerebbe tornare indietro nel tempo e correre negli anni ’80 o all’inizio degli anni ’90. Le macchine di quell’epoca erano bellissime con gli pneumatici così larghi, il telaio basso, il cambio manuale e i V10 o V12.”

Lewis Hamilton, quello che da molti viene considerato ad oggi l’erede del compianto Senna, alle porte del suo sesto titolo mondiale, con la fame; e la voglia di continuare a vincere e infrangere record, si è voluto fermare un attimo soltanto, per ricordare malinconicamente il suo idolo, il suo obiettivo, la sua fonte ispiratrice. Colui che lo ha fatto innamorare dello sport di cui è diventato egli stesso immagine e con il quale, sfortunatamente, non potrà mai correre. Hamilton Senna

Seguici anche su Telegram

F1 | Orari del Week End: GP Messico 2019 – Anteprima e orari TV su Sky e TV8

Condividi

Studente magistrale di Economia. Da sempre appassionato di Formula 1, sogna di lavorare nella massima serie del motorsport.

Disqus Comments Loading...

Articoli Recenti

F1 | GP Brasile – Binotto: “I due piloti hanno danneggiato l’intera squadra, non voglio giudicare chi ha sbagliato”

Gran premio del Brasile assolutamente da dimenticare - ma anche da ricordare per il futuro - per la Scuderia Ferrari.…

4 ore fa

F1 | GP Brasile – Primo podio per Sainz: “Emozione unica, segnale di ripresa per McLaren”

Dopo la deludente qualifica (e la penalizzazione ai danni di Lewis Hamilton) Carlos Sainz ottiene il suo primo podio in…

5 ore fa

F1 | GP Brasile, è ufficiale: Hamilton penalizzato, Sainz a podio!

Lo strepitoso GP del Brasile ci ha lasciato con il fiato sospeso ben oltre la bandiera a scacchi: l'ultimo gradino…

6 ore fa

F1 | GP Brasile – Vettel: “Ho lasciato spazio a Leclerc, non so perché ci siamo scontrati”

Tanta frustrazione per Vettel, che in seguito ad un contatto con Leclerc ha dovuto ritirarsi dal GP sul circuito di…

6 ore fa

F1 | GP Brasile, strepitoso Verstappen: “Una gara incredibile, grandioso vincerla”

Max Verstappen vince la sua terza gara stagionale, in un Gran Premio del Brasile che passerà alla storia come uno…

6 ore fa

F1 | GP Brasile – Gasly incredibilmente secondo: “Non dimenticherò mai questo giorno”

Nel Gran Premio del Brasile di F1, Pierre Gasly conquista in modo incredibile il secondo gradino del podio, in volata…

7 ore fa

Questo sito si serve dei cookie di per l'erogazione dei servizi, la personalizzazione degli annunci e l'analisi del traffico.