F1 | Hamilton non intende rimuovere la gioielleria vietata: “Sono cose personali”

Lewis Hamilton risponde alla nota del direttore di gara in merito alla gioielleria vietata per i piloti in pista durante le sessioni dei weekend di F1.

Lewis Hamilton Mercedes Formula 1 F1 gioielleria vietata piercing

Lewis Hamilton non condivide la decisione della FIA di rendere la gioielleria vietata ai piloti durante l’azione nei fine settimana dei GP di F1.

Niels Wittich, incaricato per il weekend di Melbourne, ha ricordato nelle note del direttore di gara una regola in realtà già prevista dalla stagione 2005. “L’uso di gioielli sotto forma di piercing o catene metalliche al collo è vietato durante le sessioni e questo può quindi diventare oggetto di controllo prima della partenza.” è quanto previsto dal regolamento sportivo.

Il tema era già stato affrontato in maniera più ironica dal pilota inglese nella conferenza stampa del venerdì mattina in un divertente siparietto con Max Verstappen. Al termine della gara, Hamilton è ritornato sull’argomento nelle interviste di rito.


Leggi anche: F1 | La FIA ricorda ai piloti il divieto di indossare gioielli alla guida, tolleranza zero per i trasgressori


Non ho intenzione di rimuoverli. Sono cose personali. Dovresti essere in grado di mostrare chi sei.” ha esordito Hamilton in dichiarazioni riportate dalla testata inglese Crash.net.

“Ci sono cose che non posso rimuovere. Letteralmente, non posso proprio toglierli. Questi sul mio orecchio destro [indicando l’orecchino] sono saldati dentro, quindi dovrei “mozzarli” per toglierli. Resteranno. ha concluso il #44 con un esempio abbastanza pratico, come visibile nella foto di copertina.


Leggi anche: F1 | GP Australia – Mercedes, Toto Wolff: “Siamo ottimisti, ma sappiamo il vantaggio degli avversari”


Hamilton è al momento quinto in classifica piloti con 28 punti, davanti a Max Verstappen di tre punti ma alle spalle di George Russell di 8 lunghezze. Il quarto posto del Gran Premio d’Australia riscatta il decimo posto dell’Arabia Saudita arrivato dopo il podio alla prima tappa stagionale in Bahrain.

Seguici anche sui social: TelegramInstagramFacebookTwitter

Emanuele Zullo

Classe 2005, vivo a Napoli dove frequento il liceo linguistico. Adoro qualsiasi cosa abbia quattro ruote e spero di trasformare la mia passione in lavoro.