F1 | Hamilton: “Poco tempo al simulatore, non conosco la Mercedes W12. Saremo più lenti”

Nella conferenza stampa per la presentazione della Mercedes W12, Lewis Hamilton ha ammesso di aver passato poco tempo al simulatore e affermando che saranno più lenti del 2020. Verità o strategia?

Mercedes W12
Foto: sportfair

Dal momento del suo passaggio dalla McLaren, Lewis Hamilton e Mercedes sono stati in grado di creare un connubio perfetto. Connubio che sembrava poter essere destinato a terminare a fine 2020, complice un rinnovo tutt’altro che semplice. Alla fine l’accordo è stato trovato e il britannico potrà tentare l’assalto all’ottavo Mondiale a bordo della Mercedes W12. Proprio in seguito alla presentazione della nuovo monoposto del team di Brackley Hamilton ha tenuto una conferenza stampa in cui ha parlato, tra i tanti temi, del potenziale di Mercedes nel 2021.

“Sono contento di far parte ancora del team. Il rinnovo è stato annuale ma se il nostro livello rimane questo credo non ci siano problemi a continuare insieme. Lo scorso anno è stato duro ma ci siamo tolti tantissime soddisfazioni. Non vedo l’ora di risalire in macchina e fare quello che più mi piace. Per quanto riguarda la nuova Mercedes, la W12, non la conosco bene. Ho passato pochissimo tempo al simulatore, solo una trentina di ore. Non so benissimo come sia la nuova monoposto.

In più avremo l’incognita gomme. Sono diverse da quelle dell’anno scorso e dovremo essere bravi ad adattarci il più rapidamente possibile. Potrebbe esserci maggior degrado e quindi più pit stop. Non vedo l’ora di essere in Bahrain per poterla provare in pista e farmi un’idea del potenziale che abbiamo. Nonostante ci danno tutti per favoriti credo che saremo più lenti dello scorso anno ma sarà solo la pista a parlare”.

Seguici anche su Instagram