F1 | Hamilton potrebbe soffrire di “Long Covid”: cos’è e quali sono i sintomi

Subito dopo il GP d’Ungheria, Hamilton ha avvertito dei capogiri ed era spossato: dopo essere stato visitato da un medico, l’inglese ha realizzato che potrebbe soffrire di “Long Covid”.

hamilton long covid

Dopo una gara lunga e dura in Ungheria, caratterizzata da un clima molto caldo e un enorme sforzo fisico, Hamilton era visibilmente stanco e spossato. Quasi a disagio sul podio, ha deciso di andare da un medico per capire quali fossero le cause del suo malessere. Ha dovuto rinviare i suoi impegni mediatici, nei quali ha successivamente dichiarato i suoi sintomi. Hamilton ha sofferto di capogiri, spossatezza e vista offuscata, dichiarando poi che potrebbe soffire del cosiddetto “Long Covid”.


Leggi anche:

Hamilton arriva terzo dopo una strepitosa rimonta: “Poteva anche andare meglio!”

Il pluricampione del mondo ha contratto il Covid nella settimana precedente al GP del Sakhir la scorsa stagione, nel mese di dicembre. Allora Lewis presentava qualche linea di febbre e tosse, oltre a una notevole perdita di peso.

Cos’è il Long Covid?

Come riportato dall’Istituto Superiore di Sanità, “A distanza di più di un anno alcune persone precedentemente affette da Covid-19 accusano delle manifestazioni cliniche che non si esauriscono nelle prime settimane della fase acuta sintomatica, ma possono prolungarsi precludendo un pieno ritorno al precedente stato di salute. Questa persistenza di sintomatologia, che colpisce tutti indistintamente, è stata riconosciuta con un’identità clinica specifica, chiamata Long Covid. Le possibili manifestazioni del Long-COVID rilevate sono: atica persistente/astenia, stanchezza eccessiva, febbre, debolezza muscolare, dolori diffusi, mialgie, artralgie, peggioramento dello stato di salute percepito, anoressia, riduzione dell’appetito, sarcopenia“.

Attualmente non esiste un trattamento specifico per il Long Covid, quindi Hamilton dovrà aspettare che l’effetto dei sintomi si dissolva con il tempo.

Le parole di Hamilton sul Long Covid

Sono così esausto. E’ una delle esperienze più strane che ho vissuto sul podio. Ho avuto un capogiro e avevo la vista sfuocata. Ho lottato tutto l’anno per la salute, ma dopo tutto ciò che è accaduto lo scorso anno, è una battaglia. Non è la prima volta che mi sento così, credo siano gli effetti del Long Covid, molti ne soffrono dopo aver contratto il Covid. Non ne ho parlato con nessuno in particolare, penso sia persistente. Ricordo quando l’ho provato per la prima volta, da lì gli allenamenti sono diversi. Sono una vera sfida. Cercherò di lavorare di più, forse è l’idratazione, non so. Ho avuto qualcosa del genere a Silverstone, ma questa volta è stato molto peggio“.

Seguici anche sui social: TelegramInstagramFacebookTwitter

 

Maira Osto

Autrice presso F1inGenerale, mi occupo di Formula 1. Tifosissima di Sebastian Vettel e alfista dalla nascita, possiedo una pagina instagram proprio sulla F1. Seguitemi tutti su @singing.of.engines !