F1 | Hamilton sul sorpasso di Verstappen: “Difendersi più duramente? Inutile”

Hamilton torna sul sorpasso subìto da Verstappen nelle fasi finali del GP di Francia, sostenendo che una difesa più dura sarebbe stata inutile.

hamilton verstappen sorpasso

L’appena trascorso Gran Premio di Francia è stato il set del trionfo Verstappen e del conseguente allungo del #33 nel mondiale. L’olandese, approfittando di una magistrale strategia del proprio team, e battendo in “hammer-time” il proprio rivale, si è assicurato l’opportunità – senza fallirla – di attaccare Hamilton al penultimo giro di gara. hamilton verstappen sorpasso

Nel corso della tornata numero 52 il giovane leader del campionato compie il decisivo sorpasso preparato e meditato nel corso dei giri precedenti. Max ha strappato la testa della corsa a Lewis con un sorpasso apparso anche piuttosto semplice, ma dalla vitale importanza. Proprio l’apparsa facilità con la quale il #33 ha scartato Sir Lewis ha indotto i giornalisti di Motorsport.com a chiedere a Hamilton il motivo della sua scarsa aggressività nella difesa. Il 36enne di Stevenage ha risposto: “In primis avevo dei marbles sulle gomme, che erano segnate. Le condizioni degli pneumatici non erano delle migliori, non volevo peggiorarle ulteriormente, spiega il campione in carica.


Leggi anche: F1 | GP Francia, Wolff su team radio (e futuro) di Bottas: “L’ho adorato, vedo reali progressi”


La spiegazione del sorpasso in curva 8 prosegue: “Inoltre – continua l’alfiere della Mercedes – Verstappen aveva il DRS aperto. Se non mi avesse passato in quel punto, lo avrebbe fatto subito dopo. Una difesa più dura sarebbe stata inutile. Non avrebbe fatto differenza alcuna, non avevo l’anteriore e mi avrebbe preso in ogni caso. Penso che tu abbia visto cosa è successo a Valtteri, non aveva senso rovinare ancora le gomme”.

Il britannico del team di Brackley ha inoltre esposto la propria opinione sulla strategia, fallace, adottata dal proprio muretto: Probabilmente una doppia sosta avrebbe sortito l’effetto sperato, ma non l’avevamo pensata”, rivela Lewis accodandosi alle parole di Wolff nel post-gara.

Ma cosa è accaduto quando Verstappen ha fatto la seconda sosta? “Era già piuttosto avanti”, rivela Hamilton. L’unica opzione era davvero quella di rimanere in pista; se mi fossi fermato anch’io sarei rientrato dietro e non sarei stato in grado di passarli in rettilineo”.

Seguici anche sui social: TelegramInstagramFacebookTwitter

Francesco Rapetti

Aspirante giornalista, studente di Scienze Politiche all'Università di Genova. Appassionato di Formula 1 fin da piccolo.