Formula 1Interviste

F1 | Hamilton svela le prime sensazioni sulla Mercedes W15

In occasione del Prize Giving FIA, Lewis Hamilton ha svelato le prime sensazioni sulla sua prossima monoposto di F1, la Mercedes W15.

Lewis Hamilton è già eccitato per la W15, prossima monoposto di F1 Mercedes. All’evento di fine stagione organizzato dalla FIA, l’inglese ha confessato le sue prime sensazioni in vista della prossima stagione. In contrasto con quanto dichiarato ad Abu Dhabi, dove le prestazioni della W14 avevano destato preoccupazione nel box Mercedes, adesso gli animi sono decisamente più distesi.

F1 Hamilton Mercedes sensazioni W15
Lewis Hamilton in pista in Qatar – @MercedesAMGF1 & Sam Bloxham

Il Mondiale appena trascorso, per Mercedes, non può che essere definito deludente. Il team di Brackley, nonostante abbia battuto Ferrari nel Mondiale Costruttori, non è mai salito sul primo gradino del podio. La W14 si è dimostrata una monoposto nervosa ed eccessivamente complessa. A poco è servito il massiccio aggiornamento di metà stagione: il concept è da buttare.

Una realtà mai negata dall’organico Mercedes, anche se i tentativi di rianimare la W14 e ripulire la sua reputazione non sono stati pochi. Adesso è tempo di cambiare.

Non sono un designer né un ingegnere, è difficile per me vedere la macchina – ha spiegato Lewis Hamilton, quando gli è stato chiesto se avesse già qualche dato a disposizione – È sempre eccitante questo periodo, mi piace passare per la galleria del vento quando visito la fabbrica e vedere l’evoluzione della macchina. La vedo evolvere in direzioni diverse, ogni volta è un animale diverso“.


Leggi anche: F1 | Ferrari amaramente sbeffeggiata da Windsor: “Se solo avessero avuto abbastanza cervello…”


Ho piena fiducia in tutti coloro che ci stanno lavorando. Spero saremo in una posizione molto più competitiva nella prossima stagione“.

Le sensazioni nella squadra sono positive: “Il morale è alto, tutti sono grati di aver ottenuto il secondo posto nel Mondiale Costruttori, date le sfide che abbiamo affrontato. È sempre emozionante tornare a Brixworth e Brackley, rendersi conto di quanto è grande il team di persone che ti spinge in avanti“.

Seguici anche sui social: TelegramInstagramFacebookTwitter