F1 | Helmut Marko: “Abbiamo capito cosa ha causato la perdita di carburante dalla monoposto di Verstappen in Australia”

Helmut Marko ha rivelato che Red Bull ha trovato la causa della perdita di carburante che ha costretto Max Verstappen al ritiro durante il Gran Premio d’Australia.

Australia marko perdita carburante verstappen
Max Verstappen, GP Australia 2022. Fonte: Total Motorsport.

Helmut Marko ha rivelato che Red Bull ha trovato la causa della perdita di carburante che ha costretto Max Verstappen al ritiro durante il Gran Premio d’Australia. È stato un inizio di stagione duro quello dell’olandese, pronto a battagliare per il secondo titolo. Dopo il ritiro in Bahrain e la vittoria in Arabia Saudita, Max era in corsa per il secondo posto a Melbourne quando la sua RB18 si è fermata nel primo settore.
I primi sospetti della squadra sono stati presto confermati: si trattava di una perdita di benzina. Helmut Marko ha confermato di essere già arrivato a fondo di questa delicata questione.


Leggi anche

F1 | Conferenza stampa di presentazione del GP dell’Emilia Romagna – Bonaccini: “La Formula 1 torna nella sua casa più bella: Imola”


Siamo stati in grado di trovare la causa della perdita di carburante nell’auto di Max Verstappen“, ha commentato Helmut Marko a Speed ​​Week. “Tuttavia, il fatto di essere giunti alla radice della questione non significa che abbiamo tra le mani la soluzione“. Marko, infatti, ha precisato che “la questione è molto complessa, il problema è assolutamente diverso da quello del Bahrain”.

Si tratta, quindi, di un’altra battuta d’arresto per la Red Bull e i suoi piloti nella lotta per il titolo. Certo è che quelli della Red Bull sperano di potersi avvicinare alla Scuderia Ferrari con una serie di migliorie preparate per Imola e Miami. Christian Horner, invece, ha voluto guardare il lato positivo affermando che almeno hanno una macchina veloce e c’è ancora una lunga stagione davanti. “La cosa incoraggiante per noi è che fondamentalmente abbiamo una macchina veloce. Max combatterà. Ovviamente Max era frustrato dopo il suo ritiro, ma c’è ancora molta strada da fare”, ha detto il boss della Red Bull.

Seguici anche sui social: TelegramInstagramFacebookTwitter

Alessia Malacalza

Classe 2000, aspiro a lavorare nel mondo dello sport. Studio Comunicazione d'impresa e relazioni pubbliche a Milano.