F1 | Helmut Marko accusa la Pirelli di trattamento favorevole per la Mercedes

Il numero uno di Red Bull ritiene che la Mercedes abbia ricevuto un trattamento favorevole da parte di Pirelli. Sostiene infatti che la squadra della stella a tre punte abbia ricevuto i dati degli pneumatici della stagione in corso prima delle altre scuderie e che questi (con il battistrada modificato) siano stati progettati proprio per la scuderia di Brackley. Marko Pirelli Mercedes

Horner, Marko e Abiteboul – Foto: Red Bull Content Pool

“Come si è visto nelle ultime stagioni, i cambiamenti regolamentari sono sempre stati positivi per Mercedes. Nel 2019 ad esempio, Pirelli ha introdotto gli pneumatici con battistrada ridotto. Nel 2018 solo Mercedes ha avuto problemi di surriscaldamento degli pneumatici con battistrada standard. Nel 2019, all’improvviso, Mercedes è l’unica ad avere gli pneumatici sempre in temperatura mentre gli altri no, è divertente”. Marko Pirelli Mercedes

“Abbiamo avuto tutti modo di reagire, ma le vetture di quest’anno sono state progettate per ridurre il carico aerodinamico. Tuttavia loro sono riusciti a costruire una vettura con molto carico e trazione. Guarda caso questo è esattamente il modo per far funzionare al meglio gli pneumatici di quest’anno”.

Chiaramente, il manager austriaco non può provare che la Mercedes abbia ricevuto i dati degli pneumatici Pirelli prima degli altri, ma di certo non lo esclude : “Anche se non posso dimostrare che la Mercedes abbia ricevuto i dati prima di noi, non posso escluderlo in alcun modo. Tutto questo non fa aumentare la fiducia verso Liberty Media”.

Toto Wolff però, preferisce non controbattere alle affermazioni di Marko, confermando che comprendere le gomme al più presto è una delle chiavi del successo. Marko Pirelli Mercedes

“Non possiamo essere distratti da queste accuse. Ogni anno riceviamo nuove gomme da Pirelli. A volte le capisci meglio, altre fai più fatica. Noi, come tutti, sfruttiamo al meglio ciò che ci viene dato, rimanendo entro i limiti delle regole imposte”.

Foto: Toto Wolff

 

Seguici anche su Twitter!

F1 | GP Canada – Red Bull delusa, Verstappen: “Non eravamo abbastanza veloci”

Alessio Arcidiacono

Studente magistrale di Economia. Da sempre appassionato di Formula 1, sogna di lavorare nella massima serie del motorsport.