F1 | Helmut Marko: Un errore dei meccanici la causa dei problemi riscontrati da Verstappen in Turchia

Il consigliere della Red Bull sostiene che durante il pit stop di Max Verstappen, siano state fatte delle regolazioni sbagliate sulla sua ala anteriore, che sarebbero state la causa principale delle difficoltà riportate in gara dall’olandese. Problemi Verstappen Turchia

Ala Verstappen Turchia Problemi Verstappen Turchia
Credits: Jason Bao

Il week end in Turchia ha posto molti punti di domanda riguardo le prestazioni avute da alcuni piloti in gara. Max Verstappen è sicuramente uno di questi. Il diamante della Red Bull in quest’ultimo fine settimana non ha brillato, anzi è apparso piuttosto vulnerabile come non lo si vedeva da tempo. Problemi Verstappen Turchia

Max Verstappen in più di qualche occasione, è sembrato impulsivo e troppo impaziente alla guida. Si è preso dei rischi eccessivi che lo hanno portato a commettere degli errori, pregiudicandosi la possibilità di portare a casa la vittoria.

Del resto era stato il più veloce in pista durante tutte le prove libere.  Proprio quando sembrava che si avviasse verso un week end agevole (viste anche le difficoltà delle Mercedes) arriva prima la beffa di Stroll in qualifica e poi le difficoltà nel passo gara, la Domenica.

Dietro ai problemi riscontrati in gara ci sarebbe, però, una motivazione aerodinamica secondo quanto dichiarato da Helmut Marko, consigliere della Red Bull. Il manager austriaco sostiene che ci sia stato un errore di regolazione dell’ala anteriore, sulla vettura di Verstappen. Questo errore avrebbe causato alla vettura un grosso sbilanciamento, che sarebbe stato la causa degli errori in pista commessi dal pilota.

Marko: “Ad Istanbul abbiamo utilizzato una nuova ala anteriore. In questa nuova versione abbiamo modificato anche il meccanismo per la regolazione dell’inclinazione dei flap; per tale ragione i meccanici che hanno effettuato la modifica sul lato sinistro hanno ridotto l’incidenza aerodinamica invece di aumentarla come fatta dai meccanici che operavano sul lato destro della monoposto”.

Max Verstappen è dunque andato in pista con una monoposto sbilanciata, erano 7 gradi di differenza tra i flap di destra e quelli di sinistra.

Seguici anche sui social: TelegramInstagramFacebookTwitter

Il Visual Driving: le tecniche di guida dei piloti di F1

mm

Federico Nascimben

Studente, amante dei motori e in particolare di Formula 1. Appassionato di giornalismo con il sogno di poter diventare commentatore televisivo.