F1 | Honda sulla collaborazione con McLaren: “C’è stata mancanza di comunicazione”

Honda crede che l’eccesso di rispetto nella comunicazione con la McLaren è il motivo del fallimento della loro ultima partnership

Honda McLaren

Secondo Honda con McLaren c’è stato un eccesso di rispetto reciproco.

La Honda è tornata in Formula 1 nel 2015 come motorista del team McLaren, dopo anni di lontananza dalla massima serie del motorsport. La relazione è durata tre stagioni e terminata prematuramente per insuccesso.

Ora il boss della Honda in Formula 1, Masashi Yamamoto, ritiene che la comunicazione sia stata uno dei problemi principali con la McLaren .

Dopo i giorni alla McLaren, abbiamo imparato molto da questo, ma pensiamo che ci fosse troppo rispetto reciproco “, ha detto Yamamoto.

Ecco perché forse c’è stata una mancanza di comunicazione , quindi è stato un peccato che il progetto non sia andato a buon fine“, ha aggiunto il capo della Honda in Formula 1.


Seguici anche sui social: TelegramInstagramFacebookTwitter

F1 | Mercedes ha completato il suo Fire Up sul suo nuovo motore W13 [VIDEO]


Dopo gli anni difficili con la McLaren, la Honda ha stretto una partnership prima con la Toro Rosso e poi con la Red Bull. Insieme al team austriaco ha vinto il titolo piloti quest’anno, grazie a Max Verstappen.

Nonostante il successo di questa stagione, il marchio dall’ala d’oro ha detto addio alla Formula 1.

Lasciare la Formula 1 è stata una decisione molto importante per Honda, anche per i clienti di tutto il mondo. Anche se quest’anno abbiamo ottenuto buoni risultati, non abbiamo mai pensato di restare qui, ha detto Yamamoto.

La Red Bull sarà responsabile della produzione dei suoi motori dal 2022, dopo l’addio di Honda.

La Honda ha lasciato la Formula dalla porta principale, vincendo il titolo piloti.

Yamamoto ha ammesso che conserverà dei bei ricordi di questi anni insieme alla Red Bull.

Il momento migliore per me è il Gran Premio d’Australia nel 2019, il primo podio con la Red Bull Racing. Inoltre, ovviamente, l’Austria 2019, la prima vittoria con la Red Bull”, ha detto per concludere.

Seguici anche sui social: TelegramInstagramFacebookTwitter