F1 | Horner sulle nuove sospensioni Mercedes: “Offriranno maggiore guadagno su alcune piste”

Secondo Christian Horner le nuove sospensioni Mercedes potranno portare la squadra tedesca ad avere un vantaggio in alcune piste

sospensioni Mercedes
Foto: Giorgio Piola

Uno dei temi caldi all’interno del paddock della F1 riguarda le nuove sospensioni della Mercedes. Durante il weekend del GP di Turchia si è notato come le frecce d’argento avessero delle sospensioni attive.

Con la grande prova di forza in Turchia, sembrava che il nuovo dispositivo potesse permettergli di avere un considerevole vantaggio sui rivali. Nel GP degli USA però la Red Bull è riuscita a vincere e le nuove sospensioni non sembrano essere state in grado di dare un vantaggio a Mercedes.


Leggi anche: F1 | Ecclestone con Verstappen sulla questione Netflix: “Descrizioni non realistiche dei piloti”


Il team principal della Red Bull, Christian Horner, ritiene che la sua influenza sulle prestazioni della vettura vari da pista a pista: “Quello che abbiamo visto in Turchia era una versione piuttosto estrema di esso che quel circuito sembrava consentire.”

Ha poi aggiunto: “Non riteniamo che sia illegale. È qualcosa che è stato usato storicamente, l’abbiamo visto con loro in passato“.

Stando alle parole di Horner le nuove sospensioni potranno essere particolarmente utili sul nuovo circuito di Jeddah che ospiterà il Gran Premio dell’Arabia Saudita a dicembre.

Avrà una maggiore influenza su alcune piste rispetto ad altre“, ha poi aggiunto: “ha avuto un effetto ridotto qui (ad Austin) ma da qualche parte come Jeddah, per esempio, potrebbe essere abbastanza potente.

Oltre a Horner, anche il team principal della Ferrari, Mattia Binotto, ha detto di non avere preoccupazioni sulla legalità delle sospensioni della Mercedes.

Onestamente, non sono troppo interessato a queste discussioni. Non li stiamo davvero seguendo“, ha spiegato. Aggiungendo infine: “Ne ho sentito parlare, non vedo nulla di sbagliato o illegale in questo e penso che non sorprendi nemmeno il modo in cui si sta comportando.”

Seguici anche sui social: TelegramInstagramFacebookTwitter