F1 | Horner: “Vettel e Hulkenberg mai presi in considerazione per il 2021”

Sebastian Vettel e Nico Hulkenberg non sono mai stati presi in considerazione dalla Red Bull per la stagione 2021. A dichiararlo è proprio Christian Horner, Team Principal della squadra austriaca.

Horner Vettel Hulkenberg
Christian Horner, Team Principal Red Bull. Fonte: OA Sport.

Dopo l’ufficialità di Sergio Perez, il capo del team Red Bull ha confermato come l’ex pilota della Racing Point sia stata l’unica opzione veramente considerata.

Ha quindi smentito le voci che circolavano nel paddock di un possibile ritorno di Sebastian Vettel in Red Bull e di Nico Hulkenberg nella massima categoria. Horner Vettel Hulkenberg 

I tedeschi, in realtà, non hanno mai rappresentato per il team una reale alternativa ad Alex Albon.


“C’è stata solo una breve discussione su Nico Hulkenberg. È un pilota capace che meriterebbe senza ombra di dubbio un sedile in Formula 1. Tuttavia, la discussione su chi potesse prendere il posto di Albon si è accesa solo nell’ultimo mese.”

A detta di Horner, il fatto che un talento come Perez fosse ritornato sul mercato proprio nel momento in cui stavano cercando il miglior candidato possibile sia stato pura fortuna. Horner Vettel Hulkenberg 

“Il fatto che Perez non avesse alcuna opzione è stata una vera fortuna. Questo ci ha dato il tempo di portare a termine la stagione con Alex prima di prendere una vera decisione.

Voglio dire, è notevole e le circostanze in cui il tutto è avvenuto sono un po’ pazzesche no?” ha affermato Horner.

Benché già circolasse la voce del passaggio di Perez in Red Bull, la scelta ha stupito molti. Soprattutto se si considera il promettente programma per giovani piloti promosso dalla Scuderia austriaca.

“Non c’era nessun candidato nel programma junior che fosse adatto. Inoltre, era impossibile ignorare la performance di Sergio quest’anno. La sua è stata una grandissima stagione. Ci ha impressionati tutti, soprattutto nella seconda metà di Campionato. Si è decisamente guadagnato il posto.

Vogliamo dar vita alla migliore squadra possibile e, per competere con Mercedes, abbiamo bisogno di entrambe le vetture. Sergio ha l’esperienza necessaria, porterà con sé un bagaglio di conoscenze che farà bene alla squadra. Sarà un ottimo compagno di squadra per Max Verstappen.”

Seguici anche sui social: TelegramInstagramFacebookTwitter

F1 | Il primo giorno di Sainz in Ferrari, la visita a Maranello: “Un giorno speciale che non dimenticherò mai”