F1 I Gasly: “Perdere il GP di Monaco sarebbe uno shock!”

Il Gran Premio di Monaco, ancora senza rinnovo per il 2023, rischia di perdere il suo posto nel calendario di Formula 1 e Pierre Gasly ha espresso tutto il suo disappunto.

Pierre Gasly in azione – foto: AlphaTauriF1 Twitter

La Formula 1 si avvicina al limite previsto di 24 gare e, con la recente introduzione di due nuove tappe, rispettivamente a Las Vegas ed in Qatar, la competizione tra i circuiti che già ospitano una tappa del circus inizia ad essere serrata.

Il CEO della Formula 1, Stefano Domenicali, si è già espresso chiaramente in merito: “Persino i circuiti storici devono meritarsi la riconferma nel calendario. Non possono certo pensare che il loro passato gli garantisca nuove corse in futuro”.

Le dichiarazioni di Domenicali hanno scatenato molti dubbi sul futuro di alcune tappe del mondiale, tra cui quella del Principato.

Monte Carlo, infatti, ha sempre goduto di trattamenti economici favorevoli dovuti al suo prestigio storico, ma potrebbe non essere più così.


Leggi anche: F1 | Wolff sul divieto di indossare gioielli per i piloti: “È davvero necessario?”


Pierre Gasly si è espresso in merito, giudicando difficile da accettare un’eventuale esclusione del Gp di Monaco dal calendario.

Sarebbe veramente di uno shock se Monaco perdesse il suo posto in calendario” ha dichiarato il francese. “È probabilmente la gara più iconica di tutte” ha poi aggiunto.

Il pilota dell’AlphaTauri ha poi voluto ricordare il prestigio del Gran premio che si corre tra le strade del Principato.

Anche chi non segue la Formula 1 ha sentito parlare di Monaco. Che si tratti della corsa, dei party o di tutto ciò che circonda l’evento, quello di Monte Carlo è realmente un weekend speciale”.

Spero realmente che continueremo a correre a Monaco anche in futuro. Si tratta, probabilmente, di uno dei circuiti più impegnativi della stagione”.

Gasly si è soffermato sulla necessità che i circuiti storici, come anche Spa-Francorchamps, rimangano sempre presenti nel calendario.

Monte-Carlo è come se fosse una gara di casa, Spa è la gara più vicina alla mia città natale, quindi di solito ho un sacco di sostegno lì“, ha detto il pilota AlphaTauri ai giornalisti.

Penso che siano due piste molto iconiche, sono le mie preferite. Sono chiaramente parte della storia e del DNA della Formula 1 e meritano di essere in calendario ogni anno”.

Oltre al francese, anche il Presidente dell’Automobile Club di Monaco, Michele Boeri, ha recentemente preso le difese del GP del Principato, dichiarando che mancavano solo alcuni dettagli al rinnovo (qui le sue parole).

Bisognerà dunque attendere per capire se sarà effettivamente solo questione di tempo prima dell’auspicato rinnovo o se la Formula 1 rischia realmente di perdere una delle sue tappe più iconiche.

Seguici anche sui social: TelegramInstagramFacebookTwitter

Jacopo Moretti

Studente di Giurisprudenza, classe 1998. Appassionato di Formula 1 e del Motorsport. jacopo.moretti@f1ingenerale.com