F1 I GP Australia – McLaren ha chiesto a Ricciardo di non superare il compagno alle prese con problemi di carburante

Interessante retroscena al termine del GP d’Australia: Ricciardo avrebbe dovuto rallentare per non mettere in difficoltà la McLaren di Norris.

Australia McLaren Ricciardo Norris
I due piloti McLaren sul circuito di Melbourne – Foto: McLarenF1 Twitter

L’epilogo del fine settimana sul tracciato di Melbourne in Australia è stato positivo per la McLaren, con entrambe le vetture che hanno terminato la gara a punti. Lando Norris, quinto, ha, infatti, preceduto il compagno di squadra e idolo di casa Daniel Ricciardo, conquistando punti che danno fiducia al team britannico per il continuo della stagione.

Sono abbastanza soddisfatto. È di gran lunga il miglior risultato della stagione, personalmente e come team” ha detto Ricciardo. “Nella prima parte di gara pensavo che forse ne avevamo come la Mercedes, eravamo praticamente lì con loro e tenevamo il DRS, ma come la gara è progredita, probabilmente quello era il nostro ritmo”.

La gara ha, tuttavia, rischiato di avere una conclusione amara per il team di Woking, che sul finale della corsa ha rilevato un problema sulla vettura di Norris. L’inglese, infatti,  ha perso ben sei secondi negli ultimi tre giri. I team radio con il suo ingegnere di pista, Will Joseph, hanno poi chiarito che la vettura ha sofferto di un’anomalia legata al consumo di benzina.

Abbiamo dovuto gestire alcuni problemi, il che non era ideale”, ha dichiarato Norris.

Avevamo comunque un buon passo, però quando spingevo mi sono dovuto impegnare più del solito” ha poi aggiunto.


Leggi anche: F1 | Leclerc dopo la vittoria a Melbourne: “Ora so di poter vincere senza strafare”


McLaren ha prontamente avvisato anche Ricciardo del problema di Norris, chiedendo di evitare di mettere sotto pressione il compagno negli ultimi chilometri del Gp di Australia.

Questa la conversazione tra Ricciardo ed il suo muretto box: “Daniel, stiamo gestendo qualcosa nella vettura di Lando. Chiudi il distacco, ma non metterlo sotto pressione. Questo è l’ultimo giro. Non avvicinarti troppo a Lando, potrebbe perdere potenza”, è stato detto all’australiano.

Daniel, dal canto suo, ha risposto: “Se perde potenza, cosa faccio?”, e il suo ingegnere di pista ha replicato: “Superalo! Solamente non voglio che tu lo colpisca”.

L’australiano ha poi spiegato cosa è successo dopo la gara. “È sembrato una specie di fotofinish, mi è stato detto che Lando aveva qualche problema verso la fine. Ovviamente ha rallentato molto, quindi il team mi ha detto di essere prudente’”.

Ricciardo poi ha ammesso di essersi dovuto controllare nel corso dell’ultimo giro del GP di Australia, ma si è detto estremamente soddisfatto del risultato ottenuto dalle due McLaren e da Norris:

Se mi avessi detto questo in Bahrain, probabilmente avrei riso in maniera sarcastica, quindi, sono molto contento con questi progressi”, ha concluso Ricciardo, il quale ovviamente vede il bicchiere pieno alla fine di questo weekend di gara.

Seguici su Twitter

Jacopo Moretti

Studente di Giurisprudenza, classe 1998. Appassionato di Formula 1 e del Motorsport.