F1 I GP Imola – Anteprima Haas, Magnussen: “Non vedo l’ora della Sprint Race”

La Haas è pronta a scendere in pista ad Imola. Kevin Magnussen e Mick Schumacher sono in cerca di conferme dalla loro vettura e il danese si è detto entusiasta del ritorno della Sprint Race.

Haas Imola
I box dei piloti Haas per il Gp di Imola – Foto: Haas F1 Team Twitter

Archiviata la prima parentesi di gare lontane dal Vecchio Continente, la Formula 1 torna in Europa. Tra i team che ben hanno figurato in questo inizio di stagione vi è sicuramente la Haas, che si presenta ad Imola in cerca di conferme.

Nonostante il Gp d’Australia abbia visto entrambe le vetture del team fuori dai punti, la Haas si trova attualmente in settima posizione nella classifica costruttori. Se la scuderia americana dovesse concludere così la stagione, si tratterebbe del secondo miglior piazzamento di sempre per il team.


Leggi anche: F1 | UFFICIALE – Carlos Sainz rinnova il contratto con Scuderia Ferrari fino al 2024: “Non esiste team migliore!”


Protagonista in questo inizio di stagione è stato Kevin Magnussen. Rientrante in Formula 1 dopo una stagione di assenza, il danese ha, infatti, raccolto la totalità dei punti di cui al momento dispone la Haas. Weekend importante quello di Imola per il nativo di Roskilde, che affronterà per la prima volta la Sprint Race. Magnussen, in particolare, ha accolto positivamente la decisione di estendere la zona punti alle prime otto posizioni per la gara breve del sabato.

Penso che sia un bene che abbiano aggiunto i punti per chi arriva ottavo o meglio. Io ho un bonus di paga per i punti, quindi andrò a tutto gas”.

Il danese si è poi soffermato sulla spettacolarità della Sprint Race.

Le battaglie in pista saranno fantastiche. L’anno scorso a volte era un po’ meno emozionante perché la gente era più conservativa, non essendoci molto in gioco. Ora che ci sono i punti, penso che vedremo gare più dure. Non vedo l’ora” ha concluso.

Il fine settimana di Imola sarà molto importante anche per il compagno di box, Mick Schumacher. La pista del Santerno è stata teatro di alcuni dei successi più spettacolari del padre e Mick sicuramente vorrà ben figurare. Il tedesco si è soffermato sull’importanza che i circuiti storici, come l’Enzo e Dino Ferrari di Imola, rimangano sempre in calendario. In particolare, Schumacher ha parlato dell’assenza dal calendario del Gp di Germania.

Penso che sia importante essere presenti sui circuiti che hanno una storia. Spero che presto ci saranno anche delle piste tedesche, che ancora mancano” ha commentato.

Il tracciato di Imola, considerato da molti la prima vera pista in cui si corre quest’anno, sarà un interessante banco di prova per il team di Kannapolis, che cercherà di confermare la bontà di una vettura che sembra essere nata bene. Il team dovrà concentrarsi esclusivamente su quanto accadrà in pista, cercando di non pensare alle recenti contestazioni secondo cui la vettura americana sarebbe una sorta di “Ferrari bianca”, a causa della sua vicinanza con la scuderia di Maranello.

 

Seguici anche sui social: TelegramInstagramFacebookTwitter

 

 

Jacopo Moretti

Studente di Giurisprudenza, classe 1998. Appassionato di Formula 1 e del Motorsport.