F1 | I piloti promuovono il circuito del Mugello a pieni voti

Il circuito toscano ha conquistato i piloti che, nei commenti dopo la gara, hanno manifestato il desideroio di tornare al Mugello.

piloti circuito mugello

Il Gran Premio sul circuito del Mugello ha entusiasmato tutti, dai tifosi ai piloti, che hanno elogiato il tracciato fiorentino con parole al miele.

Il vincitore della gara Lewis Hamilton ha espresso il desiderio di tornare in Toscana, ammettendo di avere un debole per il circuito di Scarperia. “Personalmente lo adoro – ha detto il britannico – è stata una delle piste più difficili da affrontare, date le curve a media e alta velocità”.

“È un tracciato fantastico e non credo sia troppo pericoloso, è un circuito vecchia scuola, con vie di fuga in ghiaia. Spero di tornare”, conclude il sei volte iridato.

Il compagno di squadra si accoda alle parole di Hamilton e ammette: “Vorrei il Mugello in calendario ogni anno”, ha detto Bottas.

Il pilota della Renault Daniel Ricciardo, quarto nel Gran Premio di domenica, ha elogiato il circuito toscano, dicendo però che non vorrebbe che sostituisse la sede regolare del GP d’Italia a Monza. “Penso che tutti sapevamo che avremmo amato la pista in qualifica, ma che l’avremmo odiata in gara, data la difficoltà di seguirsi”.

“Alla fine però è uscita una delle gare più belle dell’anno, per nulla noiosa. Come pilota mi piacerebbe tornare, ma amo anche Monza: se ci fossero entrambe le gare sarebbe bello”, conclude l’australiano.

Le parole di Vettel e Leclerc

I due piloti Mercedes e Ricciardo non sono stati gli unici piloti a spendere parole d’amore per il circuito del Mugello. Anche Vettel e Leclerc hanno parlato del tracciato toscano di proprietà proprio della Ferrari.

“Come pilota ti piacciono le curve con pendenza positiva e non ami le curve in contro-pendenza”, ha detto il tedesco della Rossa.

“Questa pista non è stata progettata da Tilke, per cui non ci sono molte curve off-camber qui. Normalmente il motivo dell’off-camber è il drenaggio dell’acqua, ma penso ci siano altre soluzioni”.

“Preferisco quindi le curve in pendenza positiva, perché generano più grip ed è più emozionante“, dice Vettel.

Il quattro volte campione del mondo non crede che la gara caotica di domenica sia stata una conseguenza del layout del Mugello. Non credo che la gara rocambolesca sia stata una conseguenza del tracciato. Nonostante poi si temessero pochi sorpassi direi che non sia stata una gara negativa da questo punto di vista. Sarebbe bello tornare”, conclude il pilota della Ferrari.

Il compagno di squadra Charles Leclerc ha così commentato: “Mi sono davvero divertito questo weekend, la pista è entusiasmante”.

“Mi piacerebbe avere il Mugello nel calendario ordinario, è stato molto bello. Inoltre è stata una gara particolare con diverse Safety Car e bandiere rosse”, conclude il monegasco del Cavallino.

 

Seguici anche su Instagram

 

F1 | Il Direttore di gara Michael Masi risponde duramente alle critiche di Hamilton

Francesco Rapetti

Aspirante giornalista, studente di Scienze Politiche all'Università di Genova. Appassionato di Formula 1 fin da piccolo.