F1 I Pirelli fatica a trovare date per i test in un calendario fitto di appuntamenti

Pirelli è impegnata nella difficile ricerca di date per raggiungere la quota di 25 giorni di test prevista per lo sviluppo delle gomme per la prossima stagione.

pirelli date test
Mario Isola, direttore sportivo di Pirelli Motorsport

Lo sviluppo delle gomme per la prossima stagione sembra essere più complicato del previsto per Pirelli. La società italiana, infatti, si vede costretta a testare i propri prototipi durante alcune sessioni di prove libere.

Il regolamento prevede 25 giorni di test per lo sviluppo degli pneumatici che verranno utilizzati la prossima stagione. A differenza dello scorso anno però, a Pirelli è stato concesso di utilizzare le vetture ufficiali e non dei semplici “muletti”.

Le uniche date realistiche per i test Pirelli sembrano essere, per il momento, i giorni seguenti ai Gran Premi che si corrono in Europa. Proprio per questo, il martedì ed il mercoledì che seguiranno il Gp di Imola, RedBull Ring e Hungaroring sono stati scelti per ospitare i primi test.


Leggi anche: F1 | A Imola torna la Sprint Race ma cambia il punteggio: ecco come


Sul punto si è espresso Mario Isola, direttore sportivo di Pirelli.

Useremo le vetture di quest’anno. Siamo riusciti a pianificare alcune sessioni a seguito dei Gp per la prima parte di stagione” ha dichiarato.

Non è semplice chiedere ai team di fermarsi quando sono impegnati in gare weekend dopo weekend. Spesso devono spostarsi immediatamente verso la tappa successiva del calendario” ha poi aggiunto.

Pirelli non ha ancora ufficializzato quali team verranno coinvolti nei primi test programmati per questa stagione, ma già pensa a come risolvere i problemi per quelli futuri.

Siamo ancora in discussione con i team e la FIA per quanto riguarda la seconda parte di stagioneNon è certo sufficiente un solo test con una squadra per trovare la gomma adatta. Normalmente portiamo in pista più soluzioni, le analizziamo e le proviamo più e più volte” ha concluso Isola.

Nonostante il regolamento abbia concesso l’utilizzo delle monoposto 2022, lo sviluppo degli pneumatici per il prossimo anno non sembra essere affatto semplice. Il calendario fitto di appuntamenti previsto per quest’anno non sembra poi essere d’aiuto e Pirelli dovrà essere brava nel ritagliarsi il proprio spazio tra i vari GP.

Seguici anche sui social: TelegramInstagramFacebookTwitter

Jacopo Moretti

Studente di Giurisprudenza, classe 1998. Appassionato di Formula 1 e del Motorsport.