F1 | Il 2019 ci ha regalato le vetture più veloci di sempre

Le modifiche al regolamento avrebbero dovuto rallentare le vetture di circa 1,5 secondi. Ma la pista ha fornito altre indicazioni. F1 2019 vs 2018.

F1 2019 vs 2018
Credit: F1.com

Dopo una prima parte di stagione in cui per ben 10 volte su 12 le vetture 2019 si sono dimostrate più veloci rispetto a quelle del 2018, nella seconda parte la tendenza si è leggermente invertita. Nelle nove gare che hanno seguito la pausa estiva infatti, per sole quattro volte i record del 2018 sono statti battuti. F1 2019 vs 2018.

Alla fine, considerando un circuito di poco più di 5 chilometri, lunghezza media dei circuiti del calendario 2019, le monoposto della stagione appena conclusasi si sono dimostrate mediamente più veloci di più di 2 decimi.

Un risultato che ha dell’incredibile, se si pensa che le piccole modifiche aerodinamiche, che hanno riguardato soprattutto l’ala anteriore, avrebbero dovuto rallentare le vetture di circa un secondo e mezzo. Ed invece gli ingegneri hanno immediatamente ritrovato in galleria del vento quei punti di carico che si sarebbero dovuti perdere con il nuovo regolamento.

Tutti i record dei circuiti attualmente in calendario sono stati realizzati o nel 2018 o nel 2019.

La generazione di vetture iniziata nel 2017 e che terminerà nel 2020, rimarrà probabilmente per un bel po’ di anni la più veloce nella storia della Formula 1. La rivoluzione del 2021 porterà infatti a macchine più lente di circa 3 secondi e mezzo secondo le previsioni.

C’è da scommettere che i record cadranno ancora nel 2020, quando le monoposto risulteranno un’ulteriore evoluzione di quelle del 2019, poichè il regolamento tecnico rimarrà identico ed anche gli pneumatici saranno gli stessi.

Siamo tutti annoiati senza i nostri sport preferiti, ma solo collaborando ANDRÀ TUTTO BENE.
Se non è indispensabile, RESTA A CASA!

F1 2019 vs 2018
Credit: F1inGenerale

 

Credit: F1inGenerale

 

Foto: F1inGenerale

 

F1 | Ferrari: test con le gomme Pirelli 2021 a febbraio

mm

Elia Aliberti

Classe 1994, studente di ingegneria meccanica. Appassionatosi alla Formula 1 ed al motorsport fin da tenera età, sulle orme dei trionfi di Schumacher e della Ferrari