F1 | Il Circus rinuncia alla Americhe, Carey: “Non vediamo l’ora di tornare”

La F1 rinuncia definitivamente alla trasferta nelle Americhe, concentrandosi sulle gare Europee e Asiatiche, con l’obiettivo di tornare il prossimo anno

F1 americhe
Credits: Toro Rosso

La Formula 1 ha appena annunciato le tre tappe di Ottobre, con il ritorno di Imola e del Nurburgring e la prima di Portimao, e così una cosa è certa: le Americhe non sono più un opzione per il Circus in questa stagione.

La trasferta in Messico, Brasile e Stati Uniti non avrà luogo a causa dell’alto tasso d’infezione da Covid-19 nei tre mercati in cui Liberty Media ha sempre puntato molto.

In Canada la situazione sanitaria è molto più tranquilla, ma il meteo rispetto a Giugno sarebbe molto più inclemente e le restrizioni sui viaggi sono molto severe. F1 americhe

La decisione è giunta “in collaborazione con i partner locali”, a causa della “natura fluida della pandemia, restrizioni di viaggio e per mantenere colleghi e comunità sicure” spiega la FOM.

Questo sarà quindi il primo calendario senza una trasferta in America dal 1950.

Le dichiarazioni di Chase Carey, AD della F1:

“Siamo lieti di progredire nella finalizzazione dei nostri piani per la stagione 2020 e siamo entusiasti di dare il benvenuto al Nurburgring, Portimao e Imola nel calendario rivisto.

Vogliamo ringraziare i promotori, i team e la FIA per il loro pieno supporto nei nostri sforzi per dare ai nostri tifosi delle gare emozionanti in un periodo senza precedenti.

Vogliamo anche rendere omaggio ai nostri incredibili partner nelle Americhe e non vediamo l’ora di tornare da loro la prossima stagione, quando saranno di nuovo in grado di entusiasmare milioni di fan in tutto il mondo”.

La fine della stagione: Asia e poi Medio Oriente?

Sebbene non ancora confermato, il finale di stagione sarà certamente in Medio Oriente, con 3 gare, di cui 2 in Bahrain, utilizzando il layout normale e l’Outer Layout (il “quasi ovale”), e come sempre l’ultima gara ad Abu Dhabi, a metà dicembre. Il calendario sarebbe così composto da 16 gare

Non è ancora chiarissimo cosa la FOM voglia fare prima: secondo AMuS Sepang e Hanoi sono in prima fila per una trasferta asiatica, mentre il GP della Cina a Shanghai dovrebbe essere cancellato.

Seguici anche sui social: TelegramInstagramFacebookTwitter

F1 | UFFICIALE – Imola, Portimao e Nurburgring entrano nel calendario

 

Francesco Ghiloni

Studente universitario e grande appassionato di motorsport, specialmente di endurance.