F1 | Il GP di Australia si rifà il look: tutte le modifiche all’Albert Park di Melbourne

La F1 torna in Australia il prossimo novembre su un rinnovato Albert Park: scopriamo tutte le modifiche al tracciato di Melbourne.

australia modifiche melbourne

Dopo un anno di stop dovuto all’avvento della pandemia, l’Australia, tornata nel programma della F1, si prepara ad ospitare il Circus. Il paddock approderà a Melbourne nel mese di novembre per il terz’ultimo appuntamento iridato, in un Albert Park rinnovato a fondo. australia modifiche melbourne

Erano già stati anticipati, negli scorsi mesi, alcuni ritocchi al layout del tracciato australiano. A cinque mesi dal Gran Premio di Australia è possibile stilare una lista delle modifiche apportate al circuito semi-cittadino, tradizionale prima tappa del mondiale, tramite il sito ufficiale del GP.

Tutte le modifiche di Albert Park

28 metri in meno, cinque curve modificate, due rimosse: la configurazione che i piloti affronteranno al tramonto della stagione prevede 14 curve, per una pista ancora più veloce. La prima modifica apportata riguarda la prima curva: spesso protagonista di azione ravvicinata, soprattutto alla partenza, sarà allargata di 2,5 metri.

Ad essere allargata sarà anche la terza curva, al termine della prima zona DRS. L’angolo sarà allargato di 4 metri. I piloti avranno la possibilità di percorrere Turn 3 più velocemente: non più con una velocità minima di 102 km/h ma con una di 110 km orari stimati.

Si giunge successivamente alla sesta curva, alla fine del primo settore. Dai 149 km/h di percorrenza del 2019 ecco un grande sbalzo che porta ad una rapida curva di 219 km/h.

Curve 9 e 10: avanzando nel percorso i cambiamenti si fanno sempre più radicali. Qui le due curve (la 11 e la 12 del vecchio layout) diverranno – di fatto – un rettilineo, dove le vetture potranno raggiungere i 330 km/h nei 1,3 chilometri che potrebbero anche, con l’approvazione della FIA, la quarta zona DRS del tracciato. “I piloti – recita il sito del GP d’Australia – entreranno nella nuova chicane delle vecchie curve 11 e 12 ad un ritmo vertiginoso”.

I cambiamenti di look proseguono con la curva 11 (vecchia curva 13). L’allungo verso Turn 11 sarà allargato da 12 a 15 metri, l’apice invece verrà ristretto: è un chiaro tentativo di massimizzare le opportunità di sorpasso. Modifiche inoltre a curva 13, la penultima del circuito, anch’essa allargata per favorire l’azione.

Non è ancora tutto. Gli organizzatori non hanno trascurato la Pit-Lane: la corsia box è infatti in procinto di essere allargata (di 2 metri) ed il limite di velocità aumentato a 80 km/h, il pit-stop a Melbourne costerà meno tempo. Il sito del Gran Premio comunica inoltre lo smussamento dei cordoli nelle curve 3, 11 e 13, atti a ridurre il rischio di danni dovuti al loro uso eccessivo.

Seguici anche sui social: TelegramInstagramFacebookTwitter

 

Francesco Rapetti

Aspirante giornalista, studente di Scienze Politiche all'Università di Genova. Appassionato di Formula 1 fin da piccolo.