F1 | Il GP di Sakhir si correrà nell’Outer. Previsti tempi sul giro sotto al minuto

È stata scelta la configurazione per il GP di Sakhir: per la seconda tappa in Bahrain verrà utilizzato il layout “Outer”.

gp sakhir configurazione outer

F1 e FIA hanno ufficializzato questa mattina il layout che sarà utilizzato per il GP di Sakhir: la scelta è ricaduta sulla configurazione “Outer“.

La configurazione “Outer” è uno dei tanti layout disponibili sulla pista vicino a Manama. Il tracciato selezionato sarà lungo solamente 3,543 km, più corto solamente del circuito di Montecarlo.

Data la brevità del circuito, la gara si correrà sulla lunghezza di 87 giri. Il Gran Premio sarà in notturna e saranno previsti giri di qualifica inferiori ai 55 secondi; e anche in gara si scenderà sotto al minuto per giro.

Il weekend di gara è in programma da venerdì 4 a domenica 6 dicembre.

Nelle prossime settimane il Circuito Internazionale del Bahrain, in collaborazione con Federazione e Bahrain Motor Federation lavorerà per garantire tutti gli standard FIA.

Scartato il layout utilizzato in F1 nel 2010, ecco di seguito la configurazione “Outer” per il prossimo GP di Sakhir.

Le parole di Ross Brawn: “Siamo entusiasti della scelta del layout “Outer”. Vogliamo ringraziare i nostri partner del Circuito di Sakhir. Dopo aver valutato diverse opzioni di configurazioni abbiamo scelto questa; pensiamo sia la scelta migliore e sarà una sfida nuova per tutti i team grazie alle alte velocità e ai tempi molto bassi“.

A riguardo è intervenuto anche lo sceicco Salman bin Isa Al Khalifa, amministratore delegato del Circuito Internazionale del Bahrain: “Ringraziamo la F1 per tutto il lavoro svolto. Avremo in una settimana due gare molto differenti. La nostra configurazione esterna non è mai stata utilizzata per competizioni internazionali, sarà una nuova entusiasmante sfida”.

 

Seguici anche su Instagram

 

F1 | GP Belgio 2020 – Risultati Prove Libere 1, Mercedes subito davanti, Ferrari in difficoltà [ Cronaca FP1 Spa ]

 

Francesco Rapetti

Aspirante giornalista, studente di Scienze Politiche all'Università di Genova. Appassionato di Formula 1 fin da piccolo.