F1 | Il nuovo circuito dell’Arabia Saudita potrebbe sostituire Abu Dhabi per l’ultima gara della stagione 2021

La stagione 2021 di Formula 1 potrebbe concludersi in Arabia Saudita, sul nuovo circuito di Jeddah, invece che ad Abu Dhabi come originariamente previsto.Arabia saudita stagione 2021

Il cambiamento ipotizzato dalla Formula 1, vedrebbe il GP d’Arabia Saudita diventare l’ultima gara della stagione 2021 al posto del GP di Abu Dhabi. Si ritiene che il cambiamento sia probabile perché gli Emirati Arabi Uniti sono nella lista dei paesi denominati “zona rossa” dal governo della Gran Bretagna. Il personale di F1, i team e i piloti ad Abu Dhabi dovrebbero essere messi in quarantena per 10 giorni al ritorno dalla gara.

Il principe Khalid Bin Sultan Al Faisal ha affermato che i promotori della gara di Jeddah non sono stati contattati per un potenziale scambio di date. “Nessuno ha menzionato qualcosa del genere, ma se ciò dovesse aiutare la Formula 1, dobbiamo vedere se è qualcosa che siamo disposti a fare”, ha detto. “Ma per ora nessuno ne ha parlato, quindi non posso commentare una cosa del genere. So per contratto che Abu Dhabi vuole essere l’ultima gara. Sinceramente preferisco che Jeddah non sia l’ultima gara, ma se è qualcosa che aiuterà la Formula 1 allora forse possiamo discuterne con loro”.


Leggi anche

F1 | Dalla Germania, prime novità sui test pre-stagionali 2022: due sessioni da tre giorni in due sedi diverse


Jeddah probabile tappa per le qualifiche sprint?

Per la costruzione del nuovo Circuito di Jeddah,  F1 ha spostato il GP d’Arabia Saudita alla fine della stagione. Il principe Khalid ha detto che il gran premio si svolgerà mesi prima nelle stagioni future. La gara dell’Arabia Saudita di quest’anno potrebbe anche vedere la terza edizione del nuovo weekend di qualifiche sprint della Formula 1, che ha debuttato al Gran Premio di Gran Bretagna la scorsa settimana. Il principe Khalid è rimasto colpito dal formato. “Ero lì a Silverstone lo scorso fine settimana e mi sono davvero divertito come spettatore e promotore”, ha detto. “Penso che sia un bene: hai più gare, vedi più azione il sabato e soprattutto il venerdì con le qualifiche. Se ti qualifichi in pole, ciò non significa che inizi la gara dalla pole, quindi questo mette sotto pressione le squadre e i piloti, quindi mi sono davvero divertito. Ci piacerebbe essere uno dei paesi che hanno la qualifica sprint”.

Anche la Formula 1 sta cercando un circuito per sostituire il Gran Premio d’Australia annullato. Il principe Khalid ha confermato che l’Arabia Saudita non è stata contattata in merito alla possibilità di organizzare un secondo evento. Come riportato in precedenza, il Losail International Circuit in Qatar probabilmente sostituirà l’evento annullato di Melbourne. Si ritiene che i suoi promotori siano in discussione per un accordo di 10 anni a partire da questa stagione, ma saltando il 2022 per evitare uno scontro con la Coppa del Mondo di calcio, che ospiterà il Paese. Il Losail International Circuit – una struttura FIA di grado 1 pronta per la F1 – sarà la sede della gara, anche se potrebbe trasferirsi su un nuovo circuito cittadino più avanti nella durata del contratto.

Seguici anche sui social: TelegramInstagramFacebookTwitter

Alessia Malacalza

Classe 2000, aspiro a lavorare nel mondo dello sport. Studio Comunicazione d'impresa e relazioni pubbliche a Milano.