F1 | Il nuovo circuito in Arabia Saudita dovrebbe essere pronto entro il 2023

Il nuovo circuito all’avanguardia dell’Arabia Saudita a Qiddiya sarà pronto per ospitare la F1 a partire dal 2023, come confermato dai capi del circuito durante un evento.

credits: f1i.com

Lo sviluppo di questo nuovo progetto, che si trova a circa 30 miglia da Riyadh, capitale dell’Arabia Saudita, fa parte di un nuovo importante complesso commerciale e di intrattenimento che si sta costruendo sullo sfondo di una spettacolare catena montuosa. f1 circuito arabia saudita

Con il layout progettato dall’ex pilota Alex Wurz secondo gli standard FIA di Grado 1 richiesti per organizzare una gara di Formula 1, l’obiettivo è quello di essere pronti per un Gran Premio entro il 2023, sempre che l’Arabia Saudita avrà successo nei suoi colloqui in corso con i capi della F1.

Il CEO della F1 Chase Carey e il capo commerciale Sean Bratches hanno visitato l’anno scorso l’Arabia Saudita per colloqui con la famiglia reale per discutere di una gara di F1 nel prossimo futuro. La pista di Qiddiya promette di offrire a fan e conducenti un’esperienza unica, grazie alla sua costruzione sullo sfondo delle montagne e al modo in cui la sede corre attorno al parco di intrattenimento. La location è stata la scena del traguardo della manifestazione Dakar di quest’anno.

 

Mike Reininger, CEO della Qiddiya Investment Company che è alla base del progetto, ha dichiarato a Motorsport.com che l’obiettivo è quello di attirare tutte le categorie di punta del motorsport.

Le parole di Reininger:

Stiamo costruendo in modo da poter ospitare eventi MotoGP, WEC, eventi di campionato regionali e nazionali e tutto il percorso fino alla F1. Stiamo costruendo le strutture in modo da poter ospitare gli eventi sportivi più grandi e migliori, davvero in tutte le categorie; e il Grado 1 per i circuiti è sinonimo di F1, quindi speriamo che questo avvenga. Il progetto è di essere pronti entro l’inizio del 2023“.

Il circuito ha lo sfondo di questa scogliera a picco di 200 metri su un lato, ed è formato da due diverse zone. Una zona è all’interno di uno stadio dove si potrà vedere fino a sei chilometri di gara, come uno spettatore nello stadio. Poi c’è l’altra parte del circuito, che è quella che chiamiamo ‘la parte della città‘: il circuito lascerà lo stadio e si integrerà con il resto di questa capitale del divertimento che stiamo costruendo, tra hotel, negozi e ristoranti e ci saranno montagne russe e giostre che si intrecciano lungo il circuito.

 

Il progettista della pista, Wurz, si è unito oggi, 17 gennaio, a un evento a Qiddiya, con una serie di stelle del motorsport, tra cui Damon Hill, David Coulthard, Nico Hulkenberg, Romain Grosjean e Loris Capirossi, che hanno avuto la possibilità di provare il suo layout per la prima volta.

Parlando del progetto, Wurz ha dichiarato: “Il design della pista è fatto per sfidare sia i conducenti che gli ingegneri. Dalle nostre sessioni di simulazione, posso assicurare che è assolutamente elettrizzante come esperienza on e off track.”

Il mega progetto di Qiddiya:

F1 | GP Vietnam – Pubblicate le prime immagini della pit lane [FOTO]

Simone Frigerio

Vivo per scrivere, mi nutro di MotoGP e Formula 1