F1 | Il nuovo presidente FIA è convinto che Hamilton non si ritirerà

Mohammed Ben Sulayem, il nuovo presidente FIA, è fiducioso che Hamilton non si ritirerà dalla Formula 1 dopo i fatti accaduti nell’ultimo GP di Abu Dhabi.

Presidente FIA Hamilton ritirerà
Credits: motorsport.com

Lewis Hamilton si ritirerà? È questa la domanda che molti appassionati si stanno ponendo. Dopo il GP di Abu Dhabi, dove l’inglese ha perso il suo ottavo titolo iridato con un sorpasso subito dal rivale Max Verstappen all’ultimo giro, Hamilton non è più apparso pubblicamente. Il sette volte campione del mondo è sparito dai social dopo l’ultimo GP della passata stagione celandosi in un silenzio assordante.

Il nuovo presidente FIA è intervenuto su Hamilton dopo le voci del possibile ritiro. Non credo che smetterà, ha dichiarato Mohammed Ben Sulayem. “Ti rifaccio la tua domanda [al giornalista]: Lewis ha dichiarato che non correrà? Non esattamente. Essendo un pilota, ti chiarisci, non lasci che le voci circolino”.

“Sono fiducioso che Lewis ritornerà. Lewis è una parte importante del motorsport e, naturalmente, della Formula 1, la nuova era può portare vittorie e risultati a Lewis, oltre che a Verstappen”.

Sulla prossima stagione, il presidente neoeletto dichiara che verranno rivisti i regolamenti per evitare nuovi casi dopo quello che è accaduto ad Abu Dhabi. “Sono molto fiducioso che vedremo una stagione di Formula 1 molto impegnativa il prossimo anno. Studierò il caso di ciò che è accaduto ad Abu Dhabi e verrà presa una decisione su come andare avanti senza alcuna pressione da parte di nessuno”, ha dichiarato Ben Sulayem.


Leggi anche: F1 | Dall’Inghilterra: Lewis Hamilton pensa ancora al ritiro, Gasly eventuale prima scelta Mercedes


L’integrità della FIA è mio compito e dovere proteggerla, ma ciò non significa che non esaminiamo i nostri regolamenti, e se c’è qualche miglioramento da fare, lo faremo. Come ho detto nella mia prima conferenza stampa, il regolamento non è il libro di Dio. E’ scritto da umani. Può essere migliorato e modificato dall’uomo”.

Ritornando al Gala FIA tenutosi a Parigi al quale Hamilton non era presente, Ben Sulayem ha sottolineato che verranno presi provvedimenti se il regolamento lo prevedesse. Il presidente FIA ha inoltre rivelato di aver contattato già il sette volte campione del mondo. “Gli ho mandato dei messaggi. Penso che non sia pronto al 100% ora. Non lo biasimo. Capisco la sua posizione, essendo un pilota, ovviamente è su un livello diverso”.

Ma anche la regola c’è. Per me non è un dettaglio, sia per un pilota che per una squadra. In generale, ci sono regole e l’integrità della FIA che dobbiamo rispettare. E non posso giudicare nessuno se non ho tutti i dati.”

“Sento che, ovviamente, non essere presente alla cena di gala è qualcosa che il team e Lewis lo sapevano. Ma alla fine siamo tutti esseri umani. C’erano ancora stress e pressione”.

Ben Sulayem è però ottimista sulla questione. “Sono fiducioso che tutto si risolverà. Non possiamo pensare al nostro passato. Abbiamo molto a cui pensare. Siamo le persone del futuro”.

Seguici anche sui social: Telegram – Instagram – Facebook – Twitter

Marco Cesaroni

Classe 2001, studente di Ingegneria Meccanica presso l'Università degli Studi di Perugia.