Formula 1

F1 | Il parere del Direttore: la Red Bull non dominerà la stagione

Dai primi risultati dei test 2024 ci sentiamo di affermare che la Red Bull non dominerà la stagione. Previsione o azzardo?

Due intense giornate di test sul circuito di Sakhir, in Bahrain, per una Formula Uno che ha riaperto ufficialmente i battenti per la stagione 2024. Tutti si aspettavano che fosse la Red Bull a partire davanti e così è stato. Sono solo test, si dirà, ma l’impressione è che la scuderia di Milton Keynes abbia ancora un vantaggio su tutte le altre. Ieri Max Verstappen pareva aver fatto il vuoto, oggi Sergio Perez, invece, non ha brillato, complice alcuni problemi sopraggiunti principalmente in mattinata.

Vasseur e Marko, nelle loro differenti dichiarazioni, sono d’accordo su un punto. La scuderia campione del mondo partirà in pole position nell’imminente mondiale 2024. Tuttavia, non dovremmo assistere al dominio assoluto riscontrato nella passata stagione. La Ferrari sembra essersi avvicinata, soprattutto nel passo gara. La McLaren pare in costante ascesa e la stessa Aston Martin sembra partita sui livelli della prima parte della stagione scorsa. L’unica ad arrancare ancora sembra essere la Mercedes.


Leggi anche: F1 | Red Bull ancora competitiva nei test, Perez: “Fatti passi in avanti”


Trarre conclusioni dopo due giornate di test potrebbe essere eccessivo, ma le sensazioni parlano di una Rossa molto più serena rispetto al Sakhir dell’anno passato. Vogliamo sbilanciarci, consci del fatto che potremmo essere presto smentiti.

La stagione 2024 non vedrà un dominio assoluto Red Bull come accaduto nel 2023. Ferrari e McLaren si ritaglieranno uno spazio importante e potranno combattere per la vittoria in diverse gare. Forse non saranno le uniche visto che Aston Martin e la stessa sorprendente Racing Bulls potranno dire la loro per piazzamenti importanti. Aspettando che la Mercedes possa dimostrarsi finalmente competitiva.

Siamo a una settimana esatta dal via delle prime prove, sullo stesso circuito che sta ospitando i test. Di conseguenza, i riscontri ottenuti fino a oggi, ben difficilmente potranno cambiare tra sette giorni. Certo, qualcuno potrà aver giocato con la benzina o con il motore, ma non possiamo aspettarci particolari sorprese.

Discuteremo di tutto questo stasera e di molto altro dalle 21,30 in diretta streaming su kick.com/f1ingenerale

Fonte immagine di copertina: Formula 1 via X