A TCEditorialiFormula 1

F1 | Il Parere del Direttore: Leclerc rinnova, ultima stagione in rosso per Sainz?

Ferrari ha annunciato il rinnovo di Charles Leclerc mentre non arrivano novità sul fronte Sainz. Cosa sta succedendo a Maranello?

Sono passati ormai due giorni dall’ufficializzazione del rinnovo del contratto di Charles Leclerc con la Ferrari e ancora non si spengono le voci sul futuro di Carlos Sainz.

ferrari rinnovo sainz leclerc
Arrivato l’annuncio del rinnovo di Charles Leclerc con la Ferrari ma non si hanno notizie riguardo Sainz. Cosa sta succedendo a Maranello? – Foto: F1inGenerale

In molti hanno dato per scontata la scelta della Ferrari di puntare sul monegasco per tornare al successo iridato lasciando però ancora aperto il fronte relativo al compagno di box. Per il 2024 sarà sicuramente Carlos Sainz, dopo non si sa e si possono davvero fare moltissime ipotesi. Dalla più semplice e accreditata, ovvero il rinnovo fino al 2025 e il passaggio in Audi nel 2026, fino alle più fantasiose.

Non escluderei il passaggio in Stake Sauber, propedeutico poi a quello nel colosso tedesco che ne prenderà il posto dalla stagione successiva. Un ambientamento in quella che già sarà una scuderia costruita proprio in funzione dell’ingresso della casa di Ingolstadt, dunque, non può essere escluso a priori.

Non mi sorprenderei neppure se Carlos decidesse di prendersi un anno sabbatico per iniziare a lavorare fianco a fianco con tecnici e progettisti Audi, seguendo da vicinissimo lo sviluppo della nuova macchina. Sacrificare un anno di competizioni per cucirsi addosso una monoposto che entrerà in Formula Uno con grande ambizione.

In fondo, lo spagnolo compirà quest’anno 30 anni e vista la longevità di alcuni dei piloti attuali, pensiamo ad Alonso o Hamilton, avrebbe almeno un triennio garantito per provare a prendersi delle soddisfazioni e, perché no, dimostrare di poter essere un’ottima prima guida.


Leggi anche: F1 | Per quanti anni Leclerc resta in Ferrari? I dettagli sul nuovo accordo


Leclerc ha scommesso su un marchio storico, che, però, è tutto da dimostrare possa tornare realmente competitivo per un titolo in un breve lasso di tempo. Perché Carlos non dovrebbe mettere anima e corpo in un progetto cucito su misura per lui, sacrificando, magari, un anno di competizioni da comprimario?

E poi, perché allungare il contratto di un solo anno con Ferrari, ben sapendo che il team non ripone in lui completa fiducia? In fondo, fare una sorta di indeterminato a Leclerc e un solo anno a Sainz sarebbe una soluzione ponte che, forse, non converrebbe a entrambe le parti.

Tanto vale lasciarsi prima, potendo lavorare in anticipo sui rispettivi nuovi obiettivi.

Seguici anche sui social: TelegramInstagramFacebookTwitter

 

Lascia un commento

* By using this form you agree with the storage and handling of your data by this website.