F1 | Il primo giorno di Sainz in Ferrari, la visita a Maranello: “Un giorno speciale che non dimenticherò mai”

La visita alla fabbrica di Maranello sancisce l’inizio della storia d’amore tra Sainz e la Ferrari, in un giorno che lo spagnolo definisce “indimenticabile”.

 

Da dove può cominciare l’avventura di Carlos Sainz in Ferrari se non da Maranello, cuore pulsante della storica scuderia italiana? Il primo giorno dello spagnolo in terra emiliana mostra un sorridente Sainz in maglia rossa.

Il 26enne madrileno è stato accolto dagli uomini della Rossa a Maranello per la prima visita alla fabbrica. Questo venerdì Sainz ha avuto l’opportunità di incontrare per la prima volta i nuovi ingegneri.

Il processo di integrazione dello spagnolo in Ferrari proseguirà poi con un test a Fiorano a gennaio sulla SF71H, guidata da Sebastian Vettel e Kimi Raikkonen nel 2018.


La nuova avventura di Carlos Sainz parte dalla conoscenza della fabbrica, il luogo dove lavorerà per i prossimi anni: “È il mio primo giorno in rosso. Come potete immaginare, è un giorno speciale che probabilmente non dimenticherò mai”.

Sono preparato e motivato. Giovedì – continua Sainz – ho lasciato il Regno Unito, qui tutto è nuovo e sono pronto per questa nuova sfida. Ora avremo il Natale e le vacanze per ricaricare velocemente le batterie in vista del nuovo anno”.

“All’inizio di gennaio sarò di nuovo qui per continuare a lavorare in ottica 2021, per aiutare la squadra ad andare nella giusta direzione“, ha detto lo spagnolo.

Oggi ho dato una prima e rapida occhiata alla fabbrica ed ho avuto i primi incontri. Non vedo l’ora di poter essere qui più spesso il prossimo anno. Ringrazio di cuore per il caloroso benvenuto e spero in un buon Natale ed un felice anno nuovo”. Così Carlos Sainz al termine della prima giornata con il Cavallino Rampante sul petto.

Le parole di Binotto

Fonte: @corriere

Il team principal della squadra Mattia Binotto ha svelato più dettagli sul primo giorno dell’ex McLaren a Maranello: “È stato un programma molto leggero. È stato importante fare una visita della fabbrica, per imparare i luoghi e conoscere i diversi reparti della sede”.

Si è immerso nei valori e nella storia della Ferrari ed ha cominciato a preparare i test che farà a gennaio. Non sono incontri tecnici, ma si tratta di incontrare dipendenti ed ingegneri”.

L’ingegnere italiano ha poi confermato:Con lui ci sarà Riccardo Adami, che sarà ereditato da Sebastian. Sarà lui l’ingegnere di pista di Carlos”.

Carlos – continua Binotto – farà una giornata e mezza nel pre-season, ma stiamo anche organizzando un test a Fiorano nel mese di gennaio”, ha rivelato il boss del team.

Utilizzerà la vettura del 2018. Crediamo che quel giorno sarà importante per lui per abituarsi alle nostre procedure. Per questo avrà un ruolo importante anche il simulatore”.

“È bene che Carlos incontri gli ingegneri e capisca la macchina. Ad inizio gennaio lo incontreremo per mostrargli le caratteristiche della monoposto 2021, il comportamento ed i dati. È un pilota forte e sono certo che si adatterà rapidamente alla nuova vettura”, ha concluso Binotto sul primo contatto di Sainz con il mondo Ferrari.

 

Seguici anche sui social: TelegramInstagramFacebookTwitter

F1 | Toto Wolff riconfermato Team Principal Mercedes fino al 2023 e aumenta la partecipazione finanziaria

Francesco Rapetti

Aspirante giornalista, studente di Scienze Politiche all'Università di Genova. Appassionato di Formula 1 fin da piccolo.