F1 | Il ritorno di Zandvoort preoccupa la Pirelli, Isola: “Tecnicamente una grande sfida”

La Pirelli sta pensando al tipo di pneumatici che serviranno alle monoposto di Formula Uno per affrontare la curva Tarzan del circuito di Zandvoort che tornerà in calendario dal 2020. Tale curva ha un’inclinazione di ben 18 gradi.

Pirelli preoccupata per la curva di Zandvoort
L’inclinazione della curva Tarzan preoccupa la Pirelli fonte@unknow

Pirelli, fornitore ufficiale della Formula 1, ha sollevato preoccupazioni sul tipo di pneumatici da utilizzare sul circuito di Zandvoort.

Dal prossimo anno il  Gran Premio d’Olanda tornerà nel calendario della stagione F1 2020, 35 anni dopo dall’ultimo Gran premio disputato su questo circuito.

Stanno per partire dei lavori di ristrutturazione rendere il circuito adatto alle monoposto moderne tra cui l’ultima curva. La famosa curva Tarzan, un secco tornante a destra subito alla fine del rettilineo di partenza caratterizzato da una marcata sopraelevazione.

Una curva con tale inclinazione è assai rara sui circuiti in cui corrono le vetture di Formula 1. Un’ inclinazione di 18 gradi è molto più ripida rispetto al 9,2 di inclinazione del circuito di Indianapolis. Su tale pista la maggior parte delle Formula 1 ebbe una serie di guasti agli pneumatici nel 2005, quella gara venne disputata da solo 6 auto (le uniche a non montare pneumatici Michelin).

Le dichiarazioni di Mario Isola

Il direttore Pirelli Mario Isola ha dichiarato che la produzione di pneumatici idonei all’uso su tale circuito sarebbe “tecnicamente una grande sfida” e avrebbe “preferito non avere inclinazioni“.

Stiamo facendo una valutazione al momento su ciò che significa perché ovviamente c’è uno stress molto più alto sulle gomme che ci obbligherà ad aumentare la pressione minima per resistere a questo forte stress sul pneumatico“, ha spiegato.

La pressione minima degli pneumatici dovrebbe essere aumentata al fine di far fronte all’inclinazione”, ha detto Isola. “Il problema è che la pressione in questo caso sarà troppo alta per il resto del circuito”.

Pirelli sta cercando raccogliere informazioni rilevanti sulle corse su una così ripida inclinazione. In particolare Pirelli sta studiando i dati dalla sua partecipazione alle gare su piste al di fuori della Formula 1. Sta ricavando informazioni interessanti dal Daytona International Speedway che ha un’inclinazione di 31 gradi.

Segui la nostra pagina Facebook

 

F1 | GP Canada – La gara del team McLaren: “Weekend deludente”

Victoria L.

Lavoro come account in una web agency. Appassionata di Formula 1 e tifosa della Ferrari da quando vidi il Gran Premio di Jerez del 1997.