F1 | Il team radio tra Hamilton e Wolff: “Fan*ulo tutti! Non è ancora finita” [VIDEO]

La rimonta dopo la squalifica: ecco il team radio tra Hamilton e Wolff al termine delle qualifiche sprint del GP del Brasile.

Nel momento di difficoltà Lewis Hamilton ha mostrato la classe e la grinta che solo i campioni possiedono. Squalificato per un’irregolarità del DRS dalle qualifiche del venerdì, l’inglese è stato costretto a scattare nelle Qualifiche Sprint in Brasile dall’ultima casella dello schieramento. Chiamato alla rimonta per alimentare la sempre più flebile fiammella di speranza iridata Lewis, insieme al nuovo ICE, ha risposto con determinazione, rimontando fino alla quinta posizione. hamilton team radio wolff

Proprio a causa del nuovo motore endotermico, Hamilton si troverà ad iniziare il gran premio dalla decima posizione: cinque piazzole indietro rispetto alla qualifica. Difficilmente però il #44 si farà abbattere: la rimonta nel sabato di San Paolo fa gonfiare il petto al britannico.

Il sette volte iridato si presenterà allo spegnimento dei semafori del gran premio con la fame di chi non vuole mollare. A dimostrare le intenzioni dell’alfiere Mercedes sono le parole con il muretto. Concluse le qualifiche sprint del GP del Brasile, Lewis Hamilton ha infatti scambiato, in team radio, alcune parole con tre degli uomini Mercedes.

In primis, ad aprire la comunicazione con il #44 è l’ingegnere di pista di Sir Lewis, Peter Bonnington, per gli amici “Bono”. L’ingegnere si complimenta: “Grande lavoro Lewis, davvero un grande lavoro oggi”. Bono prosegue comunicandogli l’esito della sprint race: “È P5. Anche Valtteri ha fatto il suo lavoro, è P1 per lui.”

A congratularsi con la rimonta fino alla quinta piazza è anche James Vowles, vertice degli strateghi del team di Brackley. Così l’inglese dal muretto: “Ben fatto Lewis! Davvero una rimonta impressionante.”


Leggi anche: F1 | GP Brasile – Griglia di partenza: Bottas in pole, Verstappen a inseguire davanti a Sainz. Hamilton limita i danni ed è 10°


Infine, chi può abbracciare virtualmente Hamilton, se non il boss Toto Wolff? Il team principal austriaco attiva la radio ed esclama: “Lewis, che splendido lavoro oggi! Abbiamo limitato i danni, fan*ulo tutti!“.

Alla vigorosa comunicazione del capo della scuderia, Lewis Hamilton risponde con determinazione: “Non è ancora finita”. Nel gran premio domenicale l’ex McLaren scatterà decimo, ma certamente la montagna – vista la forma smagliante – non sarà così impossibile da scalare. Il leader mondiale Verstappen è avvisato: Hamilton non molla.

Seguici anche sui social: TelegramInstagramFacebookTwitter

 

Francesco Rapetti

Aspirante giornalista, studente di Scienze Politiche all'Università di Genova. Appassionato di Formula 1 fin da piccolo.