F1 | Ilott torna in pista con Alfa Romeo nelle FP1 in Austria

Callum Ilott salterà nuovamente nell’abitacolo di una Formula 1 in occasione del Gran Premio d’Austria tra due settimane partecipando alla prima sessione di libere con l’Alfa Romeo C41.

Ilott FP1 Austria
Ilott in pista a Portimao. Foto: Formula 1

Alfa Romeo darà a Callum Ilott l’opportunità di girare nelle FP1 del Gran Premio d’Austria. Il pilota inglese sostituirà Antonio Giovinazzi in quella che sarà la sua seconda uscita nella stagione 2021 dopo aver già partecipato alle FP1 del Gran Premio di Portogallo sul circuito di Portimao – conclusa con il diciassettesimo tempo.

L’Austria è una pista ben nota al vice-campione di Formula 2 2020, che proprio al Red Bull Ring vinse la sua prima gara nella categoria cadetta.

Attualmente il giovane pilota della Ferrari Driver Academy è impegnato nelle tappe Endurance del GT World Challenge con la Ferrari 488 GT3 del team Iron Lynx. Dopo le tappe di Monza e Le Castellet, Ilott è quinto in classifica piloti con 24 punti raccolti insieme al duo Fuoco-Rigon a formare l’equipaggio della Iron Lynx #71.


Leggi anche: GT World Challenge | Ilott: “GT piacevoli da guidare, non vedo l’ora di correre la 24h di Spa!”


Vasseur: “I dati che ci ha fornito in Portogallo sono stati utili”

Ilott accoglie questa preziosa opportunità per mettersi in mostra con felicità: “La seconda FP1 della mia stagione sarà una buona occasione per aiutare la squadra e costruire sul buon lavoro che abbiamo fatto insieme in Portogallo all’inizio di quest’anno. Conoscere già la macchina e il team mi aiuterà sicuramente a mettermi subito al lavoro e avere i dati della prima settimana di gara significa che avremo una base solida da cui partire. Non vedo l’ora di sfruttare al meglio questa opportunità mentre la squadra continua a rafforzarsi”.

Anche Vasseur commenta la scelta di mettere Ilott al volante nelle FP1 in Austria: “Il modo in cui Callum si è integrato con il team in un lasso di tempo relativamente breve è notevole. Vederlo in macchina con una solida base riguardo l’assetto grazie alla settimana precedente sarà interessante. Ha fatto un buon lavoro in Portogallo e i dati che ci ha fornito sono stati davvero utili, quindi non vediamo l’ora di avere un’altra sessione produttiva insieme”.

Seguici anche sui social: TelegramInstagramFacebookTwitter

Emanuele Zullo

Classe 2005, vivo a Napoli dove frequento il liceo linguistico. Adoro qualsiasi cosa abbia quattro ruote e spero di trasformare la mia passione in lavoro.