F1 | Imola è salva, anche dopo il nuovo DPCM

ll Gran Premio di Imola in programma dal 31 ottobre al 1° novembre si disputerà, il nuovo DPCM che regola l’accesso agli spettatori per assistere agli eventi sportivi non modifica il programma.

IMOLA

Il circuito di Imola potrà aprire le porte ad un tetto massimo di 13.147 spettatori al giorno per il Gran Premio dell’Emilia Romagna. Infatti,  il nuovo Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri lascia in vigore le deroghe sul numero degli spettatori che possono assistere ad un evento sportivo all’aperto purché “non si superi il 15% della capienza massima dell’impianto che lo ospita“.

Nel caso specifico, potendo l’Autodromo “Enzo e Dino Ferrari” contenere fino a 140.000 persone, si è al di sotto del 10%. Eppure, la società Formula Imola S.p.A., promoter del GP dell’Emilia Romagna, aveva già presentato alle autorità competenti un preciso protocollo sanitario che rispetta tutte le indicazioni previste dalle normative.

Anche in questo caso, si dovranno conservare per almeno 14 giorni gli elenchi dei nominativi di coloro che hanno acquistato i biglietti, rendendoli disponibili su richiesta alle strutture sanitarie in caso di necessità di svolgere attività di contact-tracing.

Dunque, quale occasione migliore per tutti gli appassionati. Godersi uno spettacolo in regime di massima sicurezza, sugli spalti del circuito con posti opportunamente distanziati. Le tribune saranno raggiungibili tramite accesso regolato da percorsi e parcheggi dedicati ai possessori dei biglietti.

Imola manca dal calendario di Formula 1 dal 2006. Questo, è sicuramente il modo migliore per accogliere il Circus per la prima volta dopo 14 anni. I biglietti sono ancora disponibili così come avvenne per il Mugello sulla piattaforma di Ticketone.it.

Seguici anche sui social: TelegramInstagramFacebookTwitter

F1 | Due membri del team Renault positivi prima del filming day di Alonso

 

Giuseppe Cinotti

Laureato in Operatore Giuridico d'Impresa e specializzando in Relazioni Internazionali e Cooperazione allo sviluppo presso L'Università per Stranieri di Perugia. Autore per F1ingenerale.com. E’ appassionato di Formula 1 fin da bambino. Ama questo sport perchè è il suo sogno da sempre. Ama il rumore assordante, l'odore della pista, l'attesa, la tensione, le macchine che scattano impazzite, il brivido, la strada che corre veloce, i sorpassi, la paura di sbagliare, il coraggio, il superare se stessi. Il suo motto: "Non si può descrivere la passione, la si può solo vivere" cit. Enzo Ferrari.