F1 | In Belgio un minuto di silenzio per Hubert

Verrà ripetuto, come lo scorso anno, il gesto per ricordare il pilota francese, scomparso lo scorso 31 agosto Belgio Hubert

Belgio Hubert

Domenica 31 agosto 2020 sarà passato esattamente un anno da quel tragico sabato del 2019. Un giorno come tanti altri, di ripresa del Mondiale dopo la pausa estiva. Un giorno che per Leclerc e per la Ferrari era risultato più che positivo, con l’intera prima fila in qualifica. Nella successiva Feature Race di F2, Anthoine Hubert perderà la vita durante il secondo giro. Belgio Hubert

Un evento che riportò alla memoria quanto successo al connazionale Jules Bianchi quasi 5 anni prima. Un segno pesantissimo nella storia recente del motorsport, che ci ha ricordato quanto esso sia pericoloso anche al giorno d’oggi. Ed esattamente come un anno fa, la Formula 1 non dimentica Anthoine. Prima della corsa di domenica infatti, sarà osservato lo stesso minuto di silenzio che si svolse il primo agosto dello scorso anno. Lo stesso gesto l’avrà già messo in atto tutta la Formula 2, prima della gara di sabato.

Una gara che, dallo scorso anno, manterrà sempre un importantissimo significato

Alcuni piloti in griglia erano strettamente legati con il 23enne francese. Charles Leclerc, Pierre Gasly e Esteban Ocon su tutti in F1, ma anche Callum Ilott in F2. I primi tre hanno infatti gareggiato con lui sui kart, quando erano più piccoli, per poi prendere ognuno strade, relativamente, diverse. Un giorno, sicuramente, avrebbero potuto ricongiungersi nella categoria regina, ma il destino è stato crudele.

Come spiegato dallo stesso Leclerc, il suo ricordo è ancora lì, e mai se ne andrà, e sfrecciare a più di 300 all’ora in quel maledetto tratto di Eau Rouge-Radillon rimarrà sempre complicato. Insomma, Hubert non sarà mai dimenticato, soprattutto per la sua giovane età, che rimane ancora oggi l’aspetto che più rattrista tutti coloro che gli erano amici. Gli sarà giustamente tributata una piccola parte di week-end, ma forse, quella parte, sarà la più importante.

Seguici anche sui social: TelegramInstagramFacebookTwitter

 

F1 | GP Belgio – Anteprima McLaren, Sainz: “Perdere punti non è un’opzione”

Simone Casadei

I sogni bisogna inseguirli da giovani. Quella che ora è solo pura passione, cercherò di trasformarla al più presto nella mia vita, nel mio lavoro.