F1 | In Germania sono sicuri: Vettel non rinnoverà con Ferrari

Secondo quanto riportato dal bild.de, Vettel avrebbe già deciso di non rinnovare con Ferrari. Una separazione che sarebbe figlia di divergenze nate in fase di negoziazione: a Maranello gli offrivano un solo anno di contratto F1 Vettel lascia Ferrari 

F1 Vettel lascia Ferrari
Credits: Davide Galli per F1inGenerale.com

Pare quasi certezza, anche se, chiariamo, non c’è alcuna ufficialità. Secondo le fonti tedesche del bild.de e da quanto raccolto da motorsport.com, il rapporto tra Vettel e Ferrari è giunto al capolinea dopo cinque stagioni più una che ancora deve disputarsi. F1 Vettel lascia Ferrari 

Un fulmine a ciel sereno (o quasi)

Ne parlavamo qualche giorno fa. Da qualche settimana giungevano voci che suggerivano un’atmosfera non propriamente distesa in casa Ferrari: a Maranello erano intenzionati a siglare un nuovo contratto ma dalla durata di un singolo anno, condizione che Vettel non era disposto ad accettare, abituato a concludere nella sua carriera soltanto triennali. Ci si aspettava però che Ferrari avrebbe fatto un passo incontro al tedesco offrendogli la possibilità di stipulare quantomeno un biennale, anche considerando la netta riduzione dello stipendio – da 45 a 12 milioni – che Vettel aveva già implicitamente accettato.

Una fiducia svanita

Le cose però non si sarebbero sviluppate come si immaginava: qualora Ferrari avesse deciso di rimanere inamovibile e di ridurre la trattativa ad;un mero “prendere o lasciare”, è ragionevole pensare che la causa della partenza di Vettel possa ricondursi a questo stallo della trattativa. Una proposta di un singolo anno di contratto significa tante cose, in primis una fiducia da parte del team che è venuta a mancare. Con tutta probabilità, il tedesco non ha accettato di rinnovare a queste condizioni, sia contrattuali che di atmosfera all’interno della squadra.

Le alternative al tedesco? Sainz in prima linea

Ne discutevamo di recente, la scelta della Ferrari può riversarsi su tre piloti: Ricciardo, Sainz e Giovinazzi. Secondo quanto dichiarato da Leo Turrini, tuttavia, pare che la squadra italiana sia pronta a portare a Maranello Carlos Sainz nel caso in cui Vettel decidesse di non rinnovare il contratto. Lo spagnolo sarebbe dunque in prima linea, ma non è comunque da escludere a priori Daniel Ricciardo, anch’esso con contratto in scadenza quest’anno. Tutto dipenderà da quale filosofia la Ferrari voglia seguire: stabilire delle gerarchie – più facilmente imponibili con Carlos Sainz – o mettere i piloti sullo stesso livello, optando per Daniel Ricciardo.

Ti piacerebbe scrivere news o approfondimenti sulla F1, MotoGP o qualsiasi altra categoria motoristica?
F1inGenerale è alla ricerca di nuovi editori.Clicca qui per info

E’ probabile che la questione piloti in casa Ferrari venga risolta entro l’inizio della stagione, stimato per i primi di luglio con il Gran Premio dell’Austria. E’ quindi possibile che un’ufficialità possa arrivare in tempi relativamente brevi.

F1 | Liberty Media pubblica i bilanci del primo trimestre 2020: perdite catastrofiche

Davide Galli

Studente di giurisprudenza e appassionatissimo fin dall’infanzia di Formula 1. Amo qualunque cosa faccia "bruum"